Quantcast

Meno denunce di furto, arresti raddoppiati. Il 2016 della polizia I DATI

Diminuiscono le denunce di furto a Piacenza, crescono invece quelle per stupefacenti e gli arresti: questi i dati della polizia dell'ultimo anno

Più informazioni su

Diminuiscono le denunce di furto a Piacenza, crescono invece quelle per stupefacenti e gli arresti: questi i dati della polizia dell’ultimo anno, che prendono in esame l’attività svolta dalla Questura dal 1 dicembre 2015 fino al 30 novembre scorso.

Un netto decremento dei delitti denunciati all’autorità giudiziaria, scesi da 2mila232 (nel 2015) a 1623 nel 2016.

TUTTI I DATI (Pdf)

I furti denunciati in città, confrontando lo stesso arco di tempo nel 2015, sono passati da 1221 a 851; notevole incremento delle denunce, che hanno raggiunto quota 790, mentre gli arresti, complessivamente 121, sono raddoppiati rispetto all’anno precedente. In particolare c’è stata “un’impennata” delle denunce legate allo spaccio di droga, passate da 31 a 69. “Fondamentale la collaborazione dei cittadini e dei gruppi di vicinato – ha sottolineato il questore Salvatore Arena in conferenza stampa – ; non mi stancherò mai di invitare la popolazione a chiamarci sempre, senza avere timore di disturbare, ogni segnalazione è utile”. 

In lieve ribasso le richieste di aiuto al 113 (51mila427 a fronte delle 54mila121 del 2015), ma anche grazie ad un’attività più proficua, sottolinea la questura, visto l’aumento di persone e veicoli controllati dagli agenti.

Mentre rapine, danneggiamenti, violenze sessuali e tutte le altre tipologie di reato presentano numeri inferiori all’anno scorso, le lesioni lesioni (90 invece di 93) e truffe e frodi informatiche (42, quattro denunce in meno del 2015) restano pressoché stabili.

Importante anche il lavoro svolto dall’ufficio immigrazione; con la collaborazione di carabinieri, sono stati espulse dal territorio nazionale 301 persone; 44 eseguite con accompagnamento alla frontiera, 31 accompagnate nei vari Cie del Paese, mentre 216 soggetti sono stati espulsi con ordine del questore a lasciare il territorio entro sette giorni. Provvedimenti che, in 23 casi, hanno interessato anche cittadini comunitari, con conseguenti allontanamenti alla frontiera. 

Un dato interessante, emerge anche dalle licenze raccolta scommesse concesse a Piacenza dagli uffici di viale Malta, ben 44, 10 in più del 2015. 

I DATI

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.