Quantcast

Riuso creativo, oggi  “closing day” dei laboratori a Spazio2 foto

Il Closing day, aperto a tutti, partirà alle ore 17 e comprenderà 3 diversi momenti più un aperitivo e buffet conclusivi. La prima parte sarà quella del “Riuso e innovazione” e vedrà di scena due realtà, una già affermata e l’altra che sta usando proprio queste giornate a Spazio2

Più informazioni su

Closing Fare Spazio – Venerdì 16 dicembre dalle 17 a SPAZIO2, Via XXIV Maggio 51/53, Piacenza
 
Venerdì 16 dicembre sarà l’ultimo giorno del progetto “Fare Spazio”, il programma di workshop e incontri dedicati al riuso organizzati da Spazio2 – Cittadella del lavoro e della creatività giovanile e dal Comune di Piacenza. Questo però sarà sia un punto di arrivo, sia un punto di partenza.

Se da un lato infatti il “Closing Day” rappresenta la conclusione di una serie di iniziative legate al mondo del riuso creativo e sostenibile dei materiali di scarto, dall’altro sarà l’occasione per rilanciare nel futuro gli spunti e le collaborazioni nate in questi giorni e lo start ufficiale di altre iniziative.

Il Closing day, aperto a tutti, partirà alle ore 17 e comprenderà 3 diversi momenti più un aperitivo e buffet conclusivi. La prima parte sarà quella del “Riuso e innovazione” e vedrà di scena due realtà, una già affermata e l’altra che sta usando proprio queste giornate a Spazio2 come trampolino di lancio, che lavorano sul dare nuova vita a materiali di scarto, e che porteranno a tutti le loro diverse esperienze. Loro sono “Con un filo di gas” e “Woodmood”.

Con un filo di gas è un progetto nato all’Università di Faenza e vede protagonisti due ragazzi, Diego Villa e Giulia Ancarani. Il loro motto è “ridare dignità estetica e funzionalità ad un materiale che è stato scartato”. Il loro lavoro è incentrato particolarmente sul riutilizzo di scarti aziendali per arrivare a semplici installazioni artistiche fino a oggetti d’arredo e funzionali.

Il secondo protagonista di questa prima parte sarà Woodmood. A differenza del primo, questo è un progetto completamente targato Piacenza, infatti Alessandro Ferrari e Marco Usuelli provengono dagli studi alla sede della nostra città del Politecnico di Milano. Per loro il focus si sposta su materiali quali il legno, il cemento e il metallo, con l’obiettivo di dare vita ad arredi interni ed esterni con un’attenzione al portafoglio e al design.

Il secondo momento della giornata, sarà l’apertura ufficiale della mostra Fare Spazio Exhibit. L’esposizione, che durerà fino a venerdì 23 dicembre, comprenderà i prodotti nati nei vari workshop condotti da giovani artigiani che che si sono alternati in due settimane di Fare Spazio, dalle decorazioni natalizie fatte con materiale di recupero che addobberanno la sala dell’evento, fino alle produzioni dei workshop creativi “Orti in bottiglia”, “Remida”  e “Facciamo salotto”.

Come detto il Closing Day sarà anche una partenza infatti ci sarà il via ufficiale alla Wunderkammer – l’archivio dei rifiuti utili. La Wunderkammer, in italiano “stanza delle meraviglie”, nasce nel Cinquecento per ospitare collezioni di oggetti portati da viaggi oltre Europa. A Spazio2 sarà un luogo dove i cittadini potranno portare beni ancora utilizzabili e barattarli con altri. Lo scopo è quello di ridurre la produzione di rifiuti, prolungare l’utilizzo degli oggetti e recuperare la dimensione dello scambio, seguendo le regole del baratto. Tutto il progetto Wunderkammer vede la collaborazione di Z10ne, Associazione Sputnik, Winegrette con Spazio2.

La conclusione della giornata sarà un aperitivo con buffet, anche vegano, aperto a tutti, a cura di Spazio2 e Horteria.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.