Quantcast

Al sottosegretario De Micheli la nuova delega al Demanio 

A Paola De Micheli sono state confermate tutte le precedenti deleghe con un'importante novità, quella al Demanio

Più informazioni su

Al sottosegretario Paola De Micheli la delega al Demanio: “Settore strategico per il Paese e per gli enti locali, al lavoro per valorizzarlo al meglio” – La nota stampa

Piacenza – Il Ministro dell’Economia Piercarlo Padoan ha firmato le deleghe ai sottosegretari: a Paola De Micheli sono state confermate tutte le precedenti deleghe (Dogane e Monopoli, Cipe, ricostruzione dell’Abruzzo, comuni in dissesto, Roma Capitale e attuazione del programma) con un’importante novità, quella al Demanio.

“E’ una responsabilità nuova che assumo – afferma Paola De Micheli – con la consapevolezza della grande valenza strategica del patrimonio immobiliare dello Stato. Il Demanio e la sua gestione rivestono un’importanza fondamentale per lo sviluppo del nostro Paese e delle singole comunità locali. Inoltre il suo rilancio anche dal punto di vista finanziario costituisce un fattore cruciale di riduzione del nostro debito pubblico.  

Da piacentina e da ex amministratrice locale di una città ricca di beni pubblici – conclude Paola De Micheli – ho imparato a conoscere le molteplici potenzialità custodite dal patrimonio del nostro Demanio, per questo mi metterò al lavoro con determinazione per proseguire sulla strada della sua piena valorizzazione economica e sociale”.  

Ricordiamo che all’Agenzia del Demanio che dipende direttamente dal Ministero dell’Economia opera come direttore un altro illustre piacentino, l’ex sindaco Roberto Reggi.

Dopo la formazione del governo Gentiloni e la mancata riconferma del viceministro all’Economia Enrico Zanetti, titolare della delega al Demanio nel governo Renzi, tale delega era rimasta scoperta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.