Basket C, Fiorenzuola contro Pontevecchio non può sbagliare

Pallacanestro Fiorenzuola 1972 affronta l'ultima gara di gennaio 2017 al PalaMagni di Fiorenzuola d'Arda (Piacenza) contro il fanalino di coda Pontevecchio Bologna.

Più informazioni su

Pallacanestro Fiorenzuola 1972 affronta l’ultima gara di gennaio 2017 al PalaMagni di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) contro il fanalino di coda Pontevecchio Bologna.

Per la squadra di coach Lottici si tratta di una partita molto importante, la cui vittoria equivarrebbe a mantenere il primo mese dell’anno con un record mensile netto. 

Fiorenzuola arriva all’incontro con il vento in poppa, figlio di 3 vittorie consecutive, un mix tra vittorie roboanti casalinghe e l’exploit di Imola, dove i gialloblu hanno rifilato un +30 tonante alla Virtus Imola.

Pontevecchio Bologna si trova all’ultima posizione del Campionato di Serie C Gold, con soli 2 punti all’attivo; coach Lottici e il suo staff, tuttavia, non ammettono cali di tensione, e durante la settimana hanno lavorato duramente con la squadra per poter raggiungere 2 punti davvero importanti.

Nella partita di andata, in quel di Bologna, Fiorenzuola riuscì a toccare quota 100 nell’80-100 conclusivo. Allora furono decisivi i 19 punti di Miller ed i 12 di Monacelli, oltre al grande apporto di Galli con 15 punti personali: sono proprio i primi due i sicuri assenti di domenica, con Miller ormai approdato ufficialmente nella D-League statunitense e Monacelli ancora ai box dopo l’intervento alla spalla.

Nelle fila bolognesi, all’andata furono Zeneli e Carella i maggiori terminali offensivi, sfoderando prestazioni di tutto rispetto. 

Pallacanestro Fiorenzuola 1972 detiene il record per l’attacco più prolifico di Serie C Gold, con 80.3 punti di media a partita nelle uscite finora disputate. La squadra di coach Lottici durante l’anno ha saputo divertire i propri tifosi soprattutto nelle uscite casalinghe, dove il record è intonso da inizio stagione.

Per Pontevecchio Bologna, squadra che in media concede poco meno di 79 punti a gara e ne realizza 67,7 di media, si tratta sulla carta di una mission quasi impossibile, ma le fragilità di un gruppo giovane come quello fiorenzuolane sono emerse durante tutta la stagione soprattutto nelle partite considerate ”semplici”.

In casa gialloblu è quindi allerta massima; l’imperativo è quello di non fallire, per continuare a mettere fieno in cascina in una seconda parte di stagione che, viste le diverse contendenti ai piani alti, si preannuncia davvero infuocata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.