Basket C, Fiorenzuola non “lascia” il Palamagni alla Salus (84-74)

Per la Salus l'ultimo ad arrendersi è Lugli, capace di altre due triple, ma il finale è tutto di Fiorenzuola. 84-74, con i gialloblu ancora imbattuti in casa in campionato

Più informazioni su

Campionato Serie C Gold Emilia Romagna, Pallacanestro Fiorenzuola 1972 vs Salus Pallacanestro Bologna 84-74, (19-23; 40-43; 63-54; 84-74)

Pallacanestro Fiorenzuola 1972: Galli 11; Sichel 23; Trobbiani 2; Orsini 7; Marletta 11; Lottici M. 3; Klyuchnyk 9; Donati 6; Garofalo 11; Giani 1. All. Lottici S.
Salus Pallacanestro Bologna: Savio 5; Fimiani 2; Amoni 13; Nucci 15; Percan 13; Granata 5; Zanoni; Lugli 19; Tubertini ne ; Parma Benfenati 2. All. Giuliani

Nel secondo impegno consecutivo tra le mura del PalaMagni, Pallacanestro Fiorenzuola 1972 ospita la temibile Salus Bologna, squadra che già all’andata aveva messo le briglia ai gialloblu.
La squadra di coach Giuliani, come Fiorenzuola, naviga nei piani alti della classifica di Serie C Gold Emilia Romagna; tutto questo rende la sfida un vero e proprio confronto testa a testa per misurare le reali ambizioni in chiave playoff di entrambe le formazioni.

Il match inizia con Fiorenzuola che affonda da subito il coltello con la tripla di Lottici M., ma Bologna si dimostra da subito squadra importante, rifilando un imponente 0-8 grazie al canestro di Nucci. 3-8.
Fiorenzuola non si scompone, tornando a contatto con l’assist di Galli per la schiacciata di Klyuchnyk. 7-8. Salus Bologna si mantiene al comando delle operazioni, convertendo il fallo tecnico assegnato a coach Lottici, portandosi sul +7. 11-18 al 6′.

Al rientro dal time out chiamato proprio dalla panchina di Fiorenzuola, Garofalo prova a scuotere i gialloblu dall’arco. Il primo quarto si chiude tuttavia con la Salus Bologna abile a mantenere un prezioso bottino di 2 possessi di vantaggio. 19-23. Il secondo quarto inizia con la tripla di Lugli che scuote ancora una volta la retina gialloblu, ma la squadra valdardese è abile con Donati e Sichel a mettere la freccia e costringere coach Giuliani al time out obbligato. 27-26.

Sichel si dimostra davvero ispirato, realizzando 8 punti consecutivi, mentre la Salus si affida a Nucci per riportarsi in vantaggio. 31-33 al 15′. Orsini inventa un gran passaggio schiacciato per il tap in vincente di Donati e in seguito realizza un gioco da 3 punti convertendo il libero assegnatogli sul flopping della difesa ospite. 36-38 al 17′. Salus Bologna prova ad aggredire maggiormente Fiorenzuola, stringendo le maglie in difesa ed alzando le percentuali offensive sul finire del quarto.

Garofalo con il reverse da il -3 a Fiorenzuola a 20 secondi dalla fine, mandando i valdardesi al riposo a contatto. 40-43.Al rientro dall’intervallo lungo Marletta sigla subito un ottimo terzo tempo dopo una azione corale; Fiorenzuola alza la pressione ed il ritmo, coinvolgendo maggiormente Klyuchnyk. Tutto ciò paga fruttuosi dividendi, portando Fiorenzuola al massimo vantaggio al 24′. 51-45 grazie proprio al centro di origini ucraine.

Lugli prova a risvegliare una assopita Salus Bologna, ma Fiorenzuola ha ormai trovato il proprio ritmo ideale, e capitan Garofalo è chirurgico nell’infilare una pesante triple. 56-48. Percan in casa Salus trova una realizzazione pregevole in semigancio destro, trovando un valido alleato in Granata e provando a rimanere a contatto al 28′. 61-52. Il quarto si chiude in salsa fiorenzuolana, con la squadra di coach Lottici nettamente al timone sul 63-54.

Nell’ultimo parziale le squadre si affrontano a suon di triple, con Granata da una parte, Garofalo e Sichel dall’altra ad incendiare letteralmente le retine. E’ proprio Sichel, la guardia fidentina di Pallacanestro Fiorenzuola 1972, a provare a dare una spallata alla partita con una ennesima tripla al 33′. 72-59. Percan e compagni non intendono issare bandiera bianca, proponendo uno 0-4 di break che la dice lunga sulla grinta dei bolognesi; Galli tuttavia trova un cunicolo nell’area della Salus, riportando Fiorenzuola al comando delle operazioni.

La tripla ancora di Sichel al 35′ sembra affossare le speranze della Salus, consegnando 14 punti di tesoretto ai gialloblu. La partita non ha più nulla da dire, se non esaltare ulteriormente un PalaMagni pieno d’entusiasmo. Per la Salus l’ultimo ad arrendersi è Lugli, capace di altre due triple, ma il finale è tutto di Fiorenzuola. 84-74, con i gialloblu ancora imbattuti in casa in campionato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.