Quantcast

“Boss in incognito”, protagoniste la ditta Pomì e Piacenza foto

Durante l’ultima campagna del pomodoro Pomì è stato scelto per rappresentare la filiera italiana del pomodoro ed il direttore generale Costantino Vaia si è prestato al ruolo richiesto dal noto format televisivo “Boss in Incognito” in onda su Rai 2.
 

Più informazioni su

Piacenza – Durante l’ultima campagna del pomodoro Pomì è stato scelto per rappresentare la filiera italiana del pomodoro ed il Dir. Generale Costantino Vaia si è prestato al ruolo richiesto dal noto format televisivo “Boss in Incognito” in onda su RAI 2.
 
In questo programma vengono raccontate storie di grandi imprenditori che hanno accettato la sfida di lavorare, sotto copertura, insieme ai dipendenti della loro società.  
Pertanto Costantino Vaia, camuffato e con nuova identità, ha ricoperto ruoli gomito a gomito con diversi lavoratori lungo tutta la filiera, dal campo di raccolta del pomodoro fresco fino al confezionamento finale per valutare in prima persona la qualità del lavoro, gli standard del prodotto e instaurare una relazione diretta con alcuni dipendenti dell’azienda al fine di capire meglio criticità e possibili miglioramenti nel ciclo produttivo. 

Vista la presenza dello stabilimento di produzione del Consorzio Casalasco a Gariga di Podenzano ed essendo stati scelti i campi di coltivazione di pomodoro nella provincia di Piacenza, nel corso della puntata saranno diversi i luoghi e gli sfondi noti ai piacentini. 

Sorpreso dall’impegno di tutti i collaboratori e dal loro attaccamento al lavoro, il ruolo da nuovo addetto ha piacevolmente coinvolto Vaia, seppur abbia richiesto mesi di preparazione sia per garantire la riservatezza necessaria all’anonimato all’interno dei luoghi di lavoro sia per trovare il “look” giusto col quale travestirsi e muoversi liberamente laddove sarebbe stato facilmente riconoscibile.  

La messa in onda è programmata per Martedì 31 Gennaio ore 21:10 su RAI 2. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.