Quantcast

Callori (FI): “Semplificare gli adempimenti a carico dei Comuni”

Callori, in qualità di membro del Direttivo Nazionale, ha partecipato nei giorni scorsi al Consiglio Nazionale ANCI dal quale sono emerse diverse proposte al Governo

Più informazioni su

Pubblichiamo la nota a firma di Fabio Callori (Forza Italia) a seguito della sua partecipazione al Consiglio Nazionale ANCI

In qualità di membro del Direttivo Nazionale, ho partecipato nei giorni scorsi al Consiglio Nazionale ANCI. La seduta è stata influenzata dai gravissimi eventi che hanno colpito il centro Italia e durante l’incontro sono stati trasmessi gli aggiornamenti della tragedia a seguito della slavina che ha travolto l’Hotel di Rigopiano. E’ stato osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime accertate.

Di rilevante importanza la proposta di Legge per la semplificazione degli adempimenti a carico dei Comuni sobbarcati da obblighi amministrativi ancora troppo numerosi e talvolta sovrapposti. E’ fatta richiesta di trasmettere meno atti ai Ministeri e la possibilità di rendicontare annualmente, soprattutto in materia contabile.

Viene altresì proposta l’abrogazione del Programma Triennale delle opere in quanto già allegato al DUP e quindi già trasmesso con tale Documento Unico di Programmazione.

E’ proposto di rivedere la procedura per la nomina del Revisore dei Conti che attualmente avviene mediante sorteggio; è opportuno che gli Enti possano scegliere tale figura da elenchi a disposizione e depositati presso un Ministero. In relazione agli incassi derivanti dalle multe, il 50% è ora vincolato, la proposta è di permettere all’Ente la facoltà di decidere in merito all’utilizzo di tali entrate senza vincoli.

A seguito del Consiglio Nazionale un incontro ANCI/Governo per la discussione di tali argomenti con la speranza che quanto proposto sia favorevolmente accolto e al più presto recepito. ANCI vuole essere al fianco dei Comuni per supportarli e per essere tramite con il Governo.

Oggi i tempi sono mutati, a dimostrazione anche le Unioni dei Comuni e le Fusioni; è necessario che anche le normative cambino, vanno adeguate e conformate ai tempi per permettere a chi amministra con solerzia e trasparenza di lavorare bene.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.