Quantcast

Callori (Fi): “Tutelare pomodoro e agricoltori, Governo e Regione intervengano”

Sul tema interrogazione in Parlamento di Massimo Palmizio, che evidenzia "la delicata situazione riguarda il mancato pagamento ai centinaia di agricoltori che avevano consegnato il prodotto per la trasformazione"

Più informazioni su

L’on. Elio Massimo Palmizio Coordinatore Regionale di Forza Italia – Emilia Romagna ha presentato al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, al Ministro dello sviluppo economico interrogazione a risposta scritta in relazione al pomodoro da industria del nord considerato uno dei prodotti cardine del settore agroalimentare in special modo nella regione Emilia Romagna.

“I dati più recenti relativi alla filiera del pomodoro del nord pubblicati dall’Organizzazione Interprofessionale del Pomodoro da Industria del Nord Italia (OI) – afferma Palmizio – hanno confermato una pericolosa situazione, già nota dall’ottobre scorso, relativa ai pagamenti delle varie industrie della Regione Emilia-Romagna che hanno consegnato il prodotto per la trasformazione in ottemperanza dell’ultima campagna 2016: il 17% del pomodoro da industria del Nord non risulta essere stato pagato, per un importo totale che supera i 20 milioni di euro; nello specifico la delicata situazione riguarda il mancato pagamento ai centinaia di agricoltori che avevano consegnato il prodotto per la trasformazione”.

L’esponente azzurro segnala quindi “l’estrema necessità di interventi per verificare la delicata situazione sopra esposta e quali iniziative si intenda intraprendere a tutela dei diritti di lavoratori, industrie private e cooperative lesi dai comportamenti in contrasto con le norme contrattuali” chiedendo quali orientamenti i Ministri intendano assumere per salvare le numerose  aziende agricole a rischio di sopravvivenza”.

Fabio Callori, Vice Coordinatore di Forza Italia – Emilia Romagna  interviene sulla delicata situazione: “Il settore agricolo riveste particolare importanza per l’economia emiliana e nello specifico, in riferimento al pomodoro, con produzione di assoluta qualità. Tale prodotto va quindi assolutamente tutelato e tutelati devono essere gli agricoltori che non possono permettersi di perdere parte del loro reddito. Esistono regole che vanno applicate per evitare gli ingenti danni che si stanno verificando e che sono difficili da affrontare sia dai singoli agricoltori sia dalle aziende agricole. Il Governo e la Regione devono immediatamente intervenire con una politica concreta, non basta e non serve quella di facciata”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.