Quantcast

Cercano armi, ma trovano documenti falsi e droga. Un arresto

Complessa attività d'indagine per la questura di Piacenza, partita dopo la segnalazione di grida d'aiuto provenienti dall'ultimo piano di un palazzo in in viale Dante

Più informazioni su

Complessa attività d’indagine per la questura di Piacenza, partita dopo la segnalazione di grida d’aiuto provenienti dall’ultimo piano di un palazzo in in viale Dante.

Intervenuti sul posto, i poliziotti hanno trovato uno straniero, con documenti in regola, appena arrivato a Piacenza insieme a un connazionale, il quale riferiva di essere stato inseguito da tre persone armate e minacciato di morte. 

Gli agenti, nel corso delle perquisizioni necessarie per verificare la veridicità di quanto raccontato dall’uomo, hanno arrestato l’amico che lo ha accompagnato in Italia, perché trovato in possesso di ben due documenti falsi. Uno di questi è risultato far parte di una “partita” di carte d’identità rubate a Campobasso.

Nei guai anche un piacentino, con precedenti, che aveva subaffittato il suo appartamento ai due, oltre a una terza persona che è risultata essere la proprietaria di due dosi di cocaina, anche queste trovate durante la perquisizione. 

Il cittadino straniero che ha invece dato il via all’operazione, con la sua richiesta d’aiuto, è ritornato nel suo paese d’origine. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.