Concerti per piano, domenica il maestro Aneomanti al teatro S. Sepolcro

Alle ore 17, al Teatro San Sepolcro in Cantone San Nazzaro 16, gli Amici della Lirica di Piacenza propongono il primo grande appuntamento con i concerti pianistici di questa Stagione, che verrà eseguito dal Maestro Giuseppe Aneomanti.

J. Strauss Junior, improvvisazioni e trascrizioni a cura di Giuseppe Aneomanti, è il titolo del viaggio alla scoperta del “Re dei Valzer” che andrà in scena domenica 22 gennaio a Piacenza.

Alle ore 17, al Teatro San Sepolcro in Cantone San Nazzaro 16, gli Amici della Lirica di Piacenza propongono il primo grande appuntamento con i concerti pianistici di questa Stagione, che verrà eseguito dal Maestro Giuseppe Aneomanti.

Un compositore (J. Strauss Jr), un interprete (Giuseppe Aneomanti) e uno strumento (il pianoforte) a dialogare con il pubblico.

Giuseppe Aneomanti ha studiato con Giuseppe Accorsi, Carlo Vidusso e Alberto Mozzati diplomandosi in Pianoforte e Composizione al Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano. È vincitore del concorso internazionale pianistico “P. Neglia” di Enna. Già titolare di ruolo della Cattedra di Pianoforte Principale al Conservatorio di Musica “G. Nicolini” di Piacenza e socio accademico della R. Accademia Filarmonica di Bologna nella classe dei pianisti e dei compositori, ha tenuto numerosi seminari e corsi di perfezionamento nei Conservatori e nelle Accademie Musicali italiane e straniere.

È invitato regolarmente in qualità di concertista nelle sedi delle più importanti Istituzioni Musicali quali il Mozarteum di Salisburgo, il Konzerthaus di Vienna, il Fest-Saal di Monaco di Baviera, il Conservatorio di Atene, la Sala Mozart dell’Accademia Filarmonica di Bologna, il Teatro Comunale di Ferrara, il Teatro Rossini di Lugo di Romagna, il Teatro Donizetti di Bergamo, il Teatro Comunale di Russi, il Teatro Comunale di Alessandria, il Festival Internazionale di Venezia, la Sala Piatti di Bergamo per l’Associazione Musica Rara, il Circolo della Musica di Bologna, il Conservatorio di Foggia, l’Umbria Festival, il Teatro del Ridotto di Venezia, il Teatro Fraschini di Pavia, il Conservatorio di Milano, il Conservatorio di Piacenza, il Conservatorio di Reggio Emilia, il Conservatorio di Adria, il Circolo Culturale Lirico di Bologna ottenendo sempre ampi consensi di critica e di pubblico.

È stato più volte chiamato a far parte di Giurie in concorsi pianistici internazionali. Di grande rilievo artistico ed estetico dal punto di vista pianistico sono le sue trascrizioni-improvvisazioni.

Si ricorda che il concerto è ad ingresso gratuito e che è possibile effettuare l’iscrizione all’Associazione Amici della Lirica di Piacenza prima e dopo ogni evento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.