Controlli e multe per guida al cellulare raddoppiate. Il bilancio della Stradale foto

Ben 6mila101 conducenti controllati, 286 sanzioni per guida al cellulare, 854 per le cinture di sicurezza e aumento delle denunce per guida in stato di ebbrezza. I dati dell'attività 2016 della polizia stradale di Piacenza.

Ben 6mila101 conducenti controllati, multe raddoppiate per guida al cellulare e 179 persone denunciate per guida in stato di ebbrezza; questi alcuni dati emersi dal bilancio 2016 della Polizia Stradale di Piacenza, illustrato questa mattina, mercoledì 18 gennaio, dal comandante Ettore Guidone. 

Numeri che illustrano un netto incremento dell’attività, rispetto all’anno precedente, nonostante il personale in forze al comando di via Castello sia diminuito, passando dai 44 operatori del 2015 ai 40 del 2016.

Particolarmente rilevante l’aumento dei controlli sulle strade di città e provincia; in 12 mesi sono stati identificati 6mila 101 conducenti (circa il doppio rispetto al 2015), di cui 1356 alla guida di mezzi pesanti, e 408 sottoposti al test dell’etilometro. 

Sono state emesse 5mila095 violazioni al codice della strada; tra queste 854 sono per le cinture di sicurezza (+40%), 286 nei confronti di guidatori sorpresi al cellulare (erano 141 nel 2015), 317 per eccesso di velocità e 15 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Per quanto riguarda l’attività d’indagine svolta dall’ufficio di polizia giudiziaria, sono state emesse circa 250 denunce (e tre arresti), di cui 179 per guida in stato di ebbrezza, 24 in più del 2015. 

Gli incidenti stradali rilevati dagli agenti della Polstrada sono stati 265, di cui tre mortali. Tra le indagini più rilevanti condotte nel corso dell’anno dalla sezione di Piacenza, quella che ha interessato il riciclaggio di automobili, la partecipazione all’operazione di bancorotta e riciclaggio di un’azienda di autotrasporti piacentina e quella di recupero di mezzi agricoli rubati.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.