Quantcast

Epifania, tradizionale concerto con il Coro Farnesiano in S. Antonino 

L’evento, che avrà luogo nella Basilica di S. Antonino sabato 6 gennaio 2017, alle ore 16.30, oltre a voler essere un omaggio alla cittadinanza, è un’occasione di festa e di ringraziamento per tutti coloro che collaborano per la riuscita delle attività del Coro

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con il tradizionale “Concerto dell’Epifania“ che vede protagonista il coro Polifonico Farnesiano di Piacenza con le sue tre formazioni . L’evento, che avrà luogo nella Basilica di S. Antonino sabato 6 gennaio 2017, alle ore 16.30, oltre a voler essere un omaggio alla cittadinanza, è un’occasione di festa e di ringraziamento per tutti coloro che collaborano per la riuscita delle attività del Coro: dall’Amministrazione Comunale, gli sponsor, ai genitori delle Voci Bianche .

Il 2016 appena concluso è stato un anno di particolare rilievo per il Coro Farnesiano in quanto si è celebrato , con eventi e manifestazioni musicali, il 40° anniversario di ininterrotta e intensa attività artistica ricca di successi e grandi riconoscimenti di stima e apprezzamento sia in Italia che all’estero; ciò è frutto della tenacia,della competenza e dell’instancabile lavoro e del Maestro Mario Pigazzini e dell’impegno di tutti i coristi.

Per aprire quindi il nuovo anno condividendo con chi ascolta gioie, emozioni e nuove speranze il Coro Farnesiano si presenta in gran completo con le sue tre formazioni: le Voci Bianche (gruppo formato da bambini e ragazzi dai 9 ai 15 anni), le Voci Giovanili (ragazze dai 15 ai 23 anni provenienti dall’esperienza delle Voci Bianche) e le Voci Miste (adulti). 

Sotto la guida del Maestro Pigazzini verrà proposto un ricco programma ispirato al periodo natalizio dove, accanto a brani della tradizione popolare, si darà spazio a brani della tradizione colta firmati da autori di epoche diverse dal XIII sec. fino ai giorni nostri. Apriranno il concerto le Voci Bianche con l’esecuzione del brano  Favete linguis singuli di Jan Campanus Vodnanský, a cui seguiranno un canto tradizionale francese Les anges dans nos campagnes e un canto tradizionale irlandese del XIV sec. Angelus ad virginem Sarà la volta dei più conosciuti Stille nacht di Franz Gruber e Angel’s carol di John Rutter .

Al coro delle Voci Bianche si uniranno poi le ragazze del Coro Giovanile per simboleggiare la continuità del percorso e come invito a proseguire nella meravigliosa  esperienza del canto corale. I due cori eseguiranno insieme il brano Magico Canto, scritto dal Maestro fondatore del coro e ideatore del metodo di insegnamento musicale “Cantar Leggendo”: Roberto Goitre. Sarà quindi la volta del Coro Giovanile che proporrà Pueri concinite di Jacobus Gallus, Gabriel’s messagecanto Tradizionale basco; del Maestro Mario Pigazzini Puer natus e infine Gloria di Franz Schubert.

Sarà poi lasciato spazio alla Voci Miste che presenteranno un canto natalizio della tradizione spagnola Riu, riu, chiu di un Anonimo del XVI sec seguito da Jubilate Deo di Orlando di Lasso, O Magnum Mysterium del compositore americano Morten Lauridsen e, dalla prima parte del Messia di George F. Haendel , For unto us a child is  born e His yoke is easy.

Per concludere i tre cori si uniranno per eseguire insieme: Personent Hodie composizione tratta dal repertorio di Piae cantiones del XV secolo. Come ogni anno il Concerto sarà anche l’occasione per salutare i coristi che per sopraggiunti limiti di età e/o caratteristiche vocali lasciano il Coro delle Voci Bianche e il Coro Giovanile per passare, se desiderano proseguire con l’esperienza nel coro, nelle formazioni più adulte.

Lasceranno le Voci Bianche: Anna Cammarata, Alessandro Colagrande, Annachiara Marro, Anna  Negri, Beatrice Sacchetti, mentre Erika Dilger lascerà il Coro Giovanile.
 
Le esecuzioni vocali saranno accompagnate all’organo da Alessandro Molinari e all’arpa da Domenica Cifariello.
 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.