Quantcast

Eugenio Finardi indisposto, slitta al 25 il concerto

A causa di un'indisposizione di Eugenio Finardi, è rinviato al 25 gennaio il concerto al Municipale di Piacenza previsto per questa sera, sabato 14 gennaio

Più informazioni su

A causa di un’indisposizione di Eugenio Finardi, è rinviato al 25 gennaio il concerto al Municipale di Piacenza previsto per questa sera, sabato 14 gennaio. Gli organizzatori informano che il concerto sarà ad ingresso gratuito. Chi fosse già in possesso del biglietto potrà chiedere il rimborso alla biglietteria del Municipale (0523492251) oppure scrivendo alla mail biglietteria@teatripiacenza.it .

Il concerto sarà un omaggio alle vittime dell’incidente ferroviario del Pendolino, di cui ricorre il ventesimo anniversario, e inaugurerà il cartellone 2017 di “Ricorrenze in Musica”, rassegna della stagione musicale del Teatro Municipale dedicata agli eventi che hanno avuto particolare rilievo nella storia della città.

In scena, alle 21, il cantautore Eugenio Finardi, voce narrante di “Pierino e il Lupo” di Sergej Prokof’ev, accompagnato dall’Orchestra del Conservatorio Nicolini diretta dal Maestro Camillo Mozzoni, che eseguirà anche “Il Carnevale degli animali” di Camille Saint-Saëns con il commento del rocker milanese, che ha personalmente scritto i testi per l’occasione.

L’evento, promosso e organizzato dalla Fondazione Teatri di Piacenza e dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Max Marchini – coordinatore artistico della rassegna “Musiche Nuove a Piacenza” – vedrà ospite, come prima spalla voluta dallo stesso Finardi, il violinista piacentino dell’Orchestra della Scala Pierangelo Negri.

Il programma della serata, volutamente ispirato a un pubblico di famiglie e bambini per sottolineare, con la celebrazione della vita, il ricordo delle otto vittime della tragedia ferroviaria che avvenne il 12 gennaio 1997, si chiuderà con i brani più celebri di Eugenio Finardi riarrangiati per ensemble cameristico da Max Repetti, con la voce di Annie Barbazza a intrecciarsi, sul palco, a quella del cantautore.

Figlio di una soprano americana, Finardi non è nuovo a incursioni nella musica classica: oltre a diverse esperienze con l’Orchestra della Scala di Milano, con l’ensemble Entr’Acte diretto da Carlo Boccadoro ha allestito “La storia del piccolo sarto” del compositore ungherese Tibor Harsany, liberamente tratta dalla fiaba dei Fratelli Grimm e portata in scena nel gennaio 2010 con grande successo. L’anno seguente, con la stessa formazione, fu protagonista de “I cavoli a merenda”, su musiche di Boccadoro e testi di Sergio Tofano.

I prossimi appuntamenti della rassegna “Ricorrenze in Musica” saranno presso la Sala dei Teatini: il 5 febbraio alle 18 per il concerto dei finalisti del concorso internazionale di canto Flaviano Labò (di cui il 1° febbraio 2017 si celebra il 90° della nascita), nonchè il 14 maggio alle 17 per il concerto “Piacenza Primogenita d’Italia”.

Seguiranno gli eventi del 2 giugno al Teatro Municipale, con gli Ottoni della Scala protagonisti per la Festa della Repubblica e di domenica 18 giugno ai Teatini, in occasione della Festa della Musica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.