Quantcast

Fermati contromano a Piazzale Milano: in auto 2,5 etti di coca purissima foto

Controllati a Piacenza dai carabinieri della stazione di Rivergaro, sono finiti in manette per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Si tratta di un 60enne italiano e di un 25enne albanese

Fermati dopo aver imboccato contromano la rotonda di Piazzale Milano a Piacenza, con in auto 2,5 etti di cocaina purissima. Droga che avrebbe fruttato circa 50mila euro in contanti e 1000 dosi da rivendere sul mercato. In manette sono finiti un 60enne di origine italiana, pregiudicato, da anni residente in città e un 25enne albanese incensurato, ufficialmente residente a Bologna. 

I due, in arrivo dal ponte di Po e quindi dalla Lombardia a bordo di una Opel Astra, sono imbattuti in una pattuglia dei carabinieri di Rivergaro intorno alle ore 20 del 27 gennaio, mentre i militari erano impegnati in un normale controllo alla circolazione stradale. 

A Piazzale Milano hanno compiuto una manovra azzardata, percorrendo contromano parte della rotatoria, motivo per cui hanno immediatamente attirato l’attenzione dei carabinieri, che li hanno bloccati.

Gli occupanti della vettura sono parsi visibilmente agitati, facendo crescere i sospetti delle forze dell’ordine che hanno perquisito l’abitacolo, trovando alcune dosi di cocaina già termosaldate. I due sono stati accompagnati al comando provinciale dell’Arma per ulteriori verifiche.

Il veicolo è stato attentamente controllato e nel vano luci sono stati rinvenuti due grossi involucri (FOTO) di “polvere bianca” pura al 90%.  La Opel è stata passata al setaccio anche dai cani dell’unità cinofila della guardia di finanza.

Al termine degli accertamenti il 60enne e il 25enne sono stati arrestati e accompagnati alle Novate.

L’INTERVISTA AL COMANDANTE PROVINCIALE DEI CARABINIERI, il colonnello Corrado Scattaretico

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.