Festival della cultura della libertà, il programma completo

In programma a Palazzo Galli sabato 28 e domenica 29 gennaio, in collaborazione con IL FOGLIO, Confedilizia, Students for Liberty, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Associazione Luigi Einaudi.

Più informazioni su

Dopo il Festival del Diritto, Palazzo Galli a Piacenza ospiterà anche la manifestazione “Liberi di scegliere. Festival della cultura della libertà” che si terrà sabato 28 e domenica 29 gennaio, in collaborazione con IL FOGLIO, Confedilizia, Students for Liberty, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Associazione Luigi Einaudi.

La manifestazione avrà come sponsor: Ania (Associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici), Conad, Enel e Sorgente Group.

Il Festival – alla sua prima edizione – prenderà il via sabato 28 alle ore 9.45 e terminerà domenica entro le 18. Parteciperanno al convegno (nell’ordine in cui interverranno nelle diverse sessioni previste, domenica anche contemporaneamente): Alberto Mingardi, Francesco Forte, Franco Debenedetti, Markus Krienke, Paola Peduzzi, Luciano Capone, Lorenzo Infantino, Pierluigi Magnaschi, Nicola Porro, Giorgio Spaziani Testa, Silvio Boccalatte, Corrado Sforza Fogliani, Stefano Moroni, Claudio Cerasa, Massimo Bordin, Luca Bizzarri, Paolo Luca Bernardini, Luca Diotallevi, Roberto Brazzale, Andrea Favaro, Nicola Iannello, Alessio Morosin, Raimondo Cubeddu, Carlo Lottieri, Eugenio Somaini, Roberto Festa, Guglielmo Piombini, Carlo Stagnaro, Gianluca Barbera, Aldo Canovari, Florindo Rubbettino, Luigi Marco Bassani, Sergio Belardinelli e Daniele Velo Dalbrenta.

Alle ore 11 di sabato 28, terrà una lectio magistralis George Selgin (economista, direttore del Center for Monetary and Financial Alternatives del Cato Institute, e cioè di uno dei più grandi a livello mondiale think thank; traduzione: istituto indipendente da forze politiche) che si occupa di analisi delle politiche pubbliche, nei settori che vanno dalla politica sociale (social policy) alla strategia politica, dall’economia alla scienza e della tecnologia, dalle politiche industriali o commerciali alle consulenze del settore. Foto Facebook

Programma
 
Sabato 28 gennaio 2017
9 Coffee-break
9.45-10 Introduzione e saluti
10-10.30 Alberto Mingardi, “La lezione di Sergio Ricossa. Un ricordo”
10.30-11 Francesco Forte, “L’attualità di Luigi Einaudi”
11-12 Lectio magistralis George Selgin, “Le origini della Fed e il rapporto tra libertà e moneta”
 
PAUSA PRANZO

14-15 Sessione I: “L’Europa tra Unione e disunione” (Franco Debenedetti, Markus Krienke, Paola Peduzzi)
15-17 Sessione II: “Statalismi di destra e di sinistra. Come uscire dal dirigismo?” (Luciano Capone, Lorenzo Infantino, Pierluigi Magnaschi, Nicola Porro, Giorgio Spaziani Testa)
17 Coffee-break
17-19 Sessione III: “Dopo la statualità. Alternative e strategie“ (Silvio Boccalatte, Corrado Sforza Fogliani, Stefano Moroni)
19-19.30 Claudio Cerasa, “Le ragioni della libertà nel mondo di oggi”
 
Domenica 29 gennaio 2017
SALA GIALLA
9-10 Rassegna stampa a cura di Massimo Bordin e Luca Bizzarri
 
Sessioni parallele
SALA BLEUE
10-11.30 Sessione IV: “Sovranità statale, islamismo politico e pluralismo culturale” (Paolo Luca Bernardini, Luca Diotallevi)
11.30 Coffee break
12-13.30 Sessione V: “Oltre lo Stato nazionale?” (Roberto Brazzale, Andrea Favaro, Nicola Iannello, Alessio Morosin)
 
SALA ROSSA
10-11.30 Sessione VI: “Libertà vs. uguaglianza. Attualità di un conflitto di antica data” (Raimondo Cubeddu, Carlo Lottieri, Eugenio Somaini)
11.30 Coffee break
12-13.30 Sessione VII: “L’ecologismo radicale. Una minaccia contro l’uomo?” (Roberto Festa, Guglielmo Piombini, Carlo Stagnaro)
 
PAUSA PRANZO
 
15-16 Sessione VIIII: “Libri e libertà” (Gianluca Barbera, Aldo Canovari e Florindo Rubbettino)
16-17.30 Sessione IX: “Le libertà individuali e la crisi dell’Occidente” (Luigi Marco Bassani, Sergio Belardinelli, Daniele Velo Dalbrenta)
17.30 “Conclusioni” (Corrado Sforza Fogliani)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.