Il pozzo di “Prospero” porterà acqua al Karamoja, vicina l’inaugurazione

Il pozzo è quasi pronto e fra pochi giorni i familiari di Prospero, la moglie Angela e il figlio Gianni, partiranno per l'Uganda per l'inaugurazione ufficiale

Più informazioni su

E’ la terra che Prospero Cravedi ha amato, quasi una sua seconda casa, l’Uganda di Don Vittorione e del vescovo Enrico Manfredini. Per questo Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo, l’ong piacentina attiva nella regione del Karamoja, ha voluto ricordare il grande fotografo di Piacenza con un’azione molto concreta.

La realizzazione di un pozzo, in grado di portare acqua e vita a una delle zone più aride dell’Africa. Il pozzo è quasi pronto e fra pochi giorni i familiari di Prospero, la moglie Angela e il figlio Gianni, partiranno per l’Uganda per l’inaugurazione ufficiale.

Subito dopo la scomparsa di Prospero Cravedi, nell’agosto del 2015, Africa Mission lanciò una sottoscrizione per la raccolta dei fondi necessari alla costruzione del pozzo: anche noi di Officine Gutenberg e PiacenzaSera.it abbiamo fornito un piccolo contributo con i proventi della vendita della “Graffetta”, il piccolo libro “Abbi fede… facciamo da mangiare” con il diario africano scritto da Prospero durante il suo ultimo viaggio in Uganda, nel 2010.  

“Vogliamo che in Karamoja ci sia un pozzo che porti il suo nome. Vogliamo che in quella terra – recitava la petizione di Africa Mission – che tante volte ha visitato e che ha amato in modo particolare, ci sia un segno concreto del grande impegno che Prospero in questi anni ha donato per i aiutare il popolo dei karimojong.

Questo nuovo pozzo intitolato a “Prospero Cravedi”, avrà anche un altro valore aggiunto, ci aiuterà a portare avanti la campagna dei 100 pozzi in Karamoja che realizzeremo nei prossimi tre anni e che abbiamo dedicato a Papa Francesco. Campagna nella quale Prospero credeva e nella quale era direttamente impegnato per cercare fondi”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.