Quantcast

“Lavoro e povertà emergenze inascoltate”, l’intervento di Mcl

Il Movimento cristiano lavoratori di Piacenza: "Siamo entrati da pochi giorni nel nuovo anno e ci ritroviamo ancora con il paese che langue ,bloccato da una politica perennemente distratta dalla voglia di elezioni anticipate e  da polemiche inutili e strumentali , che ne impediscono la crescita".

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del Movimento cristiano lavoratori, sezione di Piacenza. 

Il comunicato – “Lavoro e lotta alla povertà le priorità del Paese” 

Siamo entrati da pochi giorni nel nuovo anno e ci ritroviamo ancora con il paese che langue, bloccato da una politica perennemente distratta dalla voglia di elezioni anticipate e da polemiche inutili e strumentali , che ne impediscono la crescita: tutto questo mentre lavoro e lotta alle povertà rimangono le vere priorità del paese, emergenze inascoltate e ancora da risolvere.

A nostro avviso serve non solo una politica che sappia ritrovare una forte unità almeno sui forti interessi generali del paese , che intanto già sarebbe una buona cosa…Ma occorre, poi, un ulteriore salto di qualità: una grande alleanza fra tutte le forze vive del paese che hanno a cuore il bene comune e gli interessi generali.

Per noi servono insomma politiche che creino vero sviluppo non iniziative una tantum di tipo assistenziale. Serve inoltre liberare la società da mille lacci e lacciuoli che ne impediscono un sano e deciso sviluppo: occorre liberare il potenziale del paese, finora frenato da una burocrazia insostenibile, da un sistema del credito che ha perso il contatto con le realtà imprenditoriali di piccola media dimensione, che sono da sempre la ricchezza produttiva italiana, e a maggior ragione quando si tratta di realtà imprenditoriali avviate da giovani.

Per il nostro movimento dobbiamo da subito e farci carico innanzi tutto dei giovani verso i quali come ha ammonito in questi giorni Papa Francesco, abbiamo un vero e proprio debito. Si è proprio questa la parola giusta: un debito verso i giovani che si traduce inevitabilmente in un ipoteca sul futuro .

Umberto Morelli, pres. provinciale Mcl Piacenza 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.