Quantcast

Lettura e melodia ebraica, domenica alla Fondazione “Ognuno muore solo”

Lettura di parti scelte dall’opera omonima di Hans Fallada ed esecuzione di melodie della tradizione ebraica.

Più informazioni su

 Lettura di brani accompagnati da musica ebraica in occasione del Giorno della Memoria; domenica 22 gennaio, ore 17.30, all’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano appuntamento con “Ognuno muore solo”, promosso dal centro culturale Italo-Tedesco, a cura di Cartoline da Berlino , Cantiere Simone Weil e Muzikobando.
 
 Lettura di parti scelte dall’opera omonima di Hans Fallada ed esecuzione di melodie della tradizione ebraica.
 
Ognuno muore solo – «Il libro più importante che sia mai stato scritto sulla resistenza tedesca al nazismo» (Primo Levi). Ognuno muore solo (uscito nel 1947) è basato su una storia vera, la storia dei coniugi Otto ed Elise Hampel che per circa due anni distribuirono cartoline e locandine contro Hitler e il regime nazista, Il romanzo è la rielaborazione letteraria dell’inchiesta della Gestapo che portò alla decapitazione due coniugi berlinesi di mezz’età accusati di avere diffuso materiale anti-nazista.

Contrastante, quindi, con il luogo comune di un Hitler che non conobbe oppositori tra la gente comune. Fallada racconta di poveri eroi. Anna e Otto Quangel, lui caporeparto lei casalinga, poco prima ancora abbagliati dal Führer, conoscono un risveglio dopo la notizia della morte del figlio al fronte, e cominciano a riempire alcuni caseggiati della loro Berlino con cartoline vergate in modo incerto di appelli ingenui di ribellione.

Lo fanno per comportarsi con decenza fino alla fine, ben sapendo che moriranno e sicuri che nel vicino incontreranno più facilmente il delatore. L’opera di Fallada, dimenticata per molti anni, è stata riscoperta grazie al film “ Lettere da Berlino”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.