Quantcast

Pallanuoto, l’Everest oggi torna in vasca. Ecco la rosa dei giocatori 

Nelle prime uscite la squadra diretta da Van der Meer ha dimostrato una buona preparazione atletica, buona determinazione ed una difesa ben organizzata; sul fronte opposto sono numerose le potenzialità offensive ed altrettanto numerose le possibilità di concludere la fase offensiva.

Più informazioni su

L’Everest Piacenza Pallanuoto riparte all’avventura oggi alle 17, alla piscina Raffalda. La nota rinuncia dell’estate 2015 alla partecipazione al campionato cadetto ha riportato la squadra piacentina tra le mura amiche, anche se non è ancora dato sapere per quanto tempo la Federazione manterrà la deroga per giocare alla piscina Raffalda.

Nelle prime uscite la squadra diretta da Van der Meer ha dimostrato una buona preparazione atletica, buona determinazione ed una difesa ben organizzata; sul fronte opposto sono numerose le potenzialità offensive ed altrettanto numerose le possibilità di concludere la fase offensiva.

Ai nastri di partenza altre nove squadre: Spazio Sport One di Osio, Canottieri Milano, Busto Nuoto, Pallanuoto Treviglio, Rari Nantes Legnano, Bocconi Sport, Vigevano, Gam Team di Brescia e Metanopoli.

La rinnovata rosa del Piacenza è così composta:

Leonardo Alessio: classe 1991, attaccante. Mancino dalla buona visione di gioco, deve superare qualche problema dovuto alla presenza degli allenamenti. Ha nel tiro la sua arma migliore ed è una delle bandiere della squadra piacentina. Da lui ci si aspetta un grande campionato.

Oscar Azzimonti: classe 1993, portiere. Il rientro della passata stagione non ha fatto altro che dimostrare tutta la sua capacità, proprio nelle circostanze più difficili. E’ una delle pedine in assoluto più decisive dello scacchiere di Harry.

Riccardo Bianchi: classe 1997, centrovasca. E’ stato uno dei mattatori della stagione scorsa, grazie alla sua forza dirompente, al suo tiro fortissimo e rapido ed alla sua esuberanza atletica. Questo per lui è l’anno della verità. Se dovesse ripetere la stagione scorsa, con i dovuti miglioramenti per il cambio di categoria, potrebbe diventare uno degli uomini chiave del settebello piacentino.

Matteo Binelli: classe 1992, marcatore. Con il rientro della stagione scorsa Matteo ha dimostrato di essere ancora un protagonista importante viste soprattutto le sue caratteristiche di uomo di squadra. E’ l’uomo che più di tutti può far pesare meno l’assenza di Falcone.

Carlo Buongiorno: classe 1989: mancino. Giocatore di provata esperienza maturata in quel di Lodi è forte fisicamente e caratterialmente. Ha un ottimo tiro e da lui ci si aspetta di trasmettere la sua grande esperienza alla giovane squadra.

Francesco Cighetti: classe 1990, centrovasca. Capitano e bandiera della squadra, dopo il brillante ritorno della stagione scorsa, si ripresenta come uomo chiave e d’ordine della squadra.  Giocatore universale sarà utile sia in attacco che in difesa, nonché saltuariamente anche nel ruolo di boa.

Alberto Comassi: classe 1994: centrovasca. Proveniente dal Crema il giovane atleta è dotato di buon nuoto e di buon tiro e si affaccia per la prima volta in questa categoria. Ha tutte le carte in regola per inserirsi bene nel collettivo del Piacenza e sicuramente avrà un ruolo determinante anche per le sue capacità di concorrere al gioco collettivo. 

Marco Damonte : classe 1992. Universale. Giocatore fiore all’occhiello del settebello piacentino, si è aggregato all’ultimo momento e per problemi di lavoro non seguirà purtroppo costantemente la squadra. Grande marcatore e grande tiratore è uomo da gioco collettivo per eccellenza.

Lorenzo Fanzini: classe 1998, centro boa. Anche lui, come molti altri giovani, arriva da una stagione scoppiettante e sorprendente. Giovane ed in crescita sia fisica che tecnico – tattica è un centro che servirà tantissimo alla causa piacentina.

Alessandro Furini: classe 1996: difensore una pedina importante che rientra nel settebello piacentino dopo un anno di esperienza a Crema; deve ritrovare lo smalto di due anni fa quando fu protagonista in B con l’Everest e per questo sta lavorando al meglio ed è ben inserito nel gruppo giovani dove lui era uno dei punti di riferimento.  

Leonardo Lamoure: classe 1998, difensore. Altro giovane piacentino che è cresciuto e che può crescere ancora. Si punta molto sulle sue capacità fisiche e sulla sua volontà che potranno premiarlo dandogli le giuste soddisfazioni.

Mattia Martini: classe 1997, difensore. Come gli altri 97 anche a lui toccherà dimostrare di essere all’altezza di questa nuova categoria. Forte in difesa e con una buona visione di gioco, deve diventare un punto di forza della squadra.

Nicola Merlo: classe 1997, centro boa. Dopo una stagione roboante, il giovane piacentino si presenta ai nastri di partenza carico e voglioso di ripetere, anche in una categoria diversa, la sua brillante stagione. Caparbio, potrebbe risultare il migliore, nel suo ruolo, di tutte le squadre del campionato.

Domenico De Pasquale: classe 1981: mancino. Torna in acqua dopo otto lunghi anni di forzata assenza e con precedenti nel Club Nuoto Messina, città dove è nato e risiedeva. Rimessosi in gioco sarà per lui una scommessa vinta il fatto di rientrare in un campionato di serie C.

Lorenzo Sartori: classe 1998, portiere. Portiere dell’Under 20 ha esperienza di campionati minori e può dare un apporto di qualità al settebello piacentino grazie alle sue capacità ed alla sua voglia di giocare.

Gennaro Schiavo: classe 1998, centrovasca. Giovane dotato di buone capacità natatorie deve ancora dimostrare tutte le sue capacità e migliorare  nella concentrazione. Sarà una pedina preziosa nello scacchiere di Van Der Meer.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.