Quantcast

Pallanuoto, Van der Meer (Everest) “Nostro obiettivo è la salvezza”

Ad una settimana dall’inizio del campionato resta ancora da digerire la tegola caduta sul Settebello piacentino che riguarda la perdita del vice capitano Michele Falcone, cervello della squadra di Van der Meer. 

Più informazioni su

Ad una settimana dall’inizio del campionato resta ancora da digerire la tegola caduta sul Settebello piacentino che riguarda la perdita del vice capitano Michele Falcone, cervello della squadra di Van der Meer. Difficile se non impossibile gettarsi su un mercato che non ha grandi offerte e che comunque potrebbe portare anche a complicanze per l’inserimento di un nuovo elemento in uno scacchiere che fa proprio del gioco di squadra la sua vera forza.

Abbiamo avvicinato il tecnico piacentino dell’Everest Piacenza Pallanuoto Van der Meer per fare il punto su questo imminente campionato.

Dunque ancora prima di partire avete perso una pedina importante e per una neo promossa può essere un forte handicap.

Si è un grosso handicap. Per me cambia molto la perdita di Michele Falcone. E’ uno di nostri giocatori con più esperienza, uno che mi gestiva la difesa e nei momenti difficili sapeva dare quel qualcosa in più per tenere la calma e gestire la partite nel modo migliore. Adesso dovrò mettere giocatori con meno esperienza, ma tuttavia penso che in questa circostanza negativa ci sia un aspetto positivo. Cioè che i giovani devono dare qualcosa in più e che loro così facendo possano solo crescere. 

La squadra è in larga parte quella della passata stagione, giovane ma con un anno di esperienza in più, ma anche in una categoria superiore. Quali sono le tue aspettative?

Vorrei vedere che i ragazzi giovani continuino a crescere. Vorrei vedere che giocano come hanno giocato l’anno scorso sperando che l’esperienza che hanno fatto l’anno scorso possa servire per giocarsi le partite alle pari con tutti, sperando di riuscire a toglierci qualche bella soddisfazione.

Le prime quattro squadre accederanno alla Final Four. Ci sarà anche il Piacenza oppure il vostro obiettivo è la salvezza?

L’ obiettivo è salvarci. La serie C è completamente diversa da quella che abbiamo giocato l’anno scorso.. qui incontreremo squadre che sono preparate fisicamente e che hanno una buone dote tecnica. Infatti per noi l’avversario più pericoloso siamo in primis proprio noi stessi; non possiamo pensare troppo facile dobbiamo partire subito forte e mentalmente dobbiamo essere pronti al livello della serie C che è più alto della D. Poi vediamo come andrà la stagione e vediamo se riusciamo a spostare l’obiettivo più in alto….

Quali sono secondo te le squadre favorite e che quindi temi di più?

Penso che il Busto sia la squadra da temere di più. Loro hanno proprio detto che vogliono salire. Poi c’è sempre il Milano che ha sempre fatto bene in C. C’è il Vigevano che ha preso De Crescenzo e ha una bella squadra. Ho sentito che anche ad Osio hanno fatto una squadra con giocatori che sono venuti da Bergamo. C’è da vedere penso, spero, che tante squadre saranno equilibrate e penso che vedremo un bel campionato…

Indipendentemente dal risultato Piacenza comunque non può permettersi una categoria superiore per la cronica assenza di una vasca idonea. Quanto vi condiziona questo fattore? 

Non è l’ideale lavorare con tanti bambini divisi fra solo 1-3 corsie. Come così non è l’ideale lavorare e sapere che non puoi andare in una seria più alta perche poi ci dobbiamo spostare fuori da Piacenza. Sono ormai da un po’ di anni che abbiamo questa problematica e l’ anno scorso ci era stato detto che la piscina si faceva… stiamo a vedere così poi vedremo di spostare i nostri obiettivi a un piano più alto…
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.