Quantcast

Pensieri controrivoluzionari, il 21 presentazione con Gotti Tedeschi

Il volume raccoglie brevi saggi di 16 diversi autori, tutti vicini al sito Campari&deMaistre, nato nel 2011 come blog di giovani cattolici 

Più informazioni su

Pensieri Controrivoluzionari. Sedici giovani e meno giovani riflettono su fede, società e cultura. – La nota stampa

Sabato 21 gennaio 2017, alle h. 17,30, presso l’Auditorium Santa Margherita della Fondazione di Piacenza e Vigevano, in via S. Eufemia 12, Ettore Gotti Tedeschi presenterà il libro “Pensieri Controrivoluzionari. Fede, società e cultura”, uscito lo scorso 8 dicembre per i tipi dell’editrice Historica di Roma.

Il volume raccoglie brevi saggi di 16 diversi autori, tutti vicini al sito Campari&deMaistre, nato nel 2011 come blog di giovani cattolici che, avendo qualcosa da dire, hanno seguito le orme del filosofo Joseph de Maistre nella critica spietata alla modernità, ma sempre con quella leggerezza che aiuta a non prendersi troppo sul serio: “la serietà non è una virtù”, diceva Chesterton. Dall’idea iniziale di cinque anni fa, la redazione del blog è cresciuta fino a contare una ventina di collaboratori, dalla cui amicizia è sorta all’inizio del 2016 l’idea di riprendere in maniera organica e sistematica i principali temi trattati nel blog.

Il libro, con pregevole sprezzo del pericolo, getta dunque una sorta di guanto di sfida alla modernità e al suo peggiore risultato, la solitudine disperata dell’uomo sradicato, partendo dai fondamentali, come la sana filosofia e la sacra Liturgia, per poi allargare lo sguardo verso la società attraverso un’analisi del panorama culturale e della situazione economica e geopolitica europea ed internazionale; si chiude con una nota di speranza e con l’auspicio del ritorno ad un nuovo monachesimo, per la guarigione e la ricostruzione della società contemporanea.

La caratteristica del libro è indiscutibilmente la giovinezza degli autori, molti dei quali non hanno ancora trent’anni: alcuni di loro, fra cui Francesco Filipazzi, Francesco Righini e il piacentino Marco Sgroi – che, rispetto all’età media dei coautori, va ampiamente considerato il decano del gruppo – saranno a Piacenza sabato 21, per essere intervistati da Ettore Gotti Tedeschi, ed illustrare sia la storia di un’esperienza ormai quinquennale ed in forte crescita (il blog è molto seguito), sia l’orizzonte culturale in cui si colloca uno spezzone significativo delle ultime generazioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.