Putzu (Fi) “Perché a Piacenza non è allestito un dormitorio pubblico?”

"Una comunitá civile, evoluta e solidale come spesso molti definiscono la nostra piccola cittá - si chiede - non é proprio in grado di organizzare un rifugio almeno per la notte per "ultimi", cioè per coloro che sono in stato di bisogno estremo?"

Più informazioni su

Intervento di Filiberto Putzu, consigliere comunale di Forza Italia, in merito alla necessità di predisporre un dormitorio pubblico a Piacenza.

Il 6 gennaio 2011 in occasione della morte per il freddo di un senzatetto nello scantinato del grattacielo dei Mille avevo proposto la possibilitá che il Comune di Piacenza si dotasse di un dormitorio pubblico.

A distanza di 6 anni, con le basse temperature che stanno colpendo anche Piacenza, spiace constatare che – anche per questo argomento – nulla é cambiato.

Una comunitá civile, evoluta e solidale come spesso molti definiscono la nostra piccola cittá non é proprio in grado di organizzare un rifugio almeno per la notte per “ultimi”, cioè per coloro che sono in stato di bisogno estremo?

Un dormitorio pubblico, lo ricorderanno i meno giovani, era già presente a Piacenza nelle immediate vicinanze di dove ora sorge l’Istituto Magistrale “Colombini”.

Identificare una struttura inutilizzata (demaniale, comunale, militare o religiosa) e dotarla di luce e riscaldamento, letti e coperte è così difficile? Certo vanno stabiliti i criteri di accesso e quantificati i costi gestionali (guardiania, arredi, pulizia dei locali e dei servizi igienici, costi di lavanderia…); penso però che l’impegno comune e le sinergie – così frequentemente da tanti auspicate nei messaggi di fine anno – possano trovare una prima realizzazione pratica in questa caritatevole iniziativa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.