Quantcast

Quadruplicate le patenti ritirate. 10mila violazioni in più alla Ztl foto

Tradizionale appuntamento con le celebrazioni del patrono della Polizia Municipale San Sebastiano, con il bilancio dell'attività operativa del 2016 a Piacenza

Le difficoltà ad operare per la carenza di organico, con un’azione che si è concentrata sulla sicurezza stradale e sull’ordine della città.

Concorso per diventare vigili urbani: 2950 domande per 13 posti

E’ stato il comandante Stefano Poma a tracciare il bilancio dell’attività svolta nel 2016 dagli agenti della polizia municipale di Piacenza. IN ALLEGATO A FONDO PAGINA IL REPORT INTEGRALE

Lo ha fatto in occasione del tradizionale appuntamento con le celebrazioni del patrono San Sebastiano: un occasione per il congedo del comandante Poma, che a breve concluderà il suo servizio nella nostra città per andare a dirigere la Municipale della sua città, Reggio Emilia. L’avvicendamento con il neo comandante Piero Vergante è previsto alla fine di febbraio.

Parlando all’interno dell’oratorio di Nostra Signora Lourdes, al termine della cerimonia religiosa officiata nella chiesa di via Damiani da don Luigi Chiesa, Poma ha sottolineato che “Piacenza è diventata una seconda famiglia”.

Sia il comandante uscente che il sindaco Paolo Dosi hanno evidenziato le difficoltà ad operare legate alla carenza degli oganici della Municipale: carenza che ha comportato una “obbligata dimuzione del pattugliamento del territorio. Le attività di prossimità sul territorio sono state concentrate e anche con la riorganizzazione di ottobre è stata finalizzata a ottenere il massimo del risultato”.

Poma ha spiegato che l’azione degli agenti si è concentrata sulla sicurezza stradale e sull’ordine della città. “L’altra area di intervento rigurda le richieste quotidiane legate al degrado, bivacchi, accattonaggio, vendite abusive con molteplici sforzi in sinergia con altre forze dell’ordine. Molti gli sforzi, ma un po’ minori forse i risultati visibili”.

“Lascio – ha concluso – un corpo di polizia che rispetto a quando sono arrivato è più motivato e più sul pezzo”.

Riguardo alla possibilità di reclutare nuovi agenti con il concorso appena bandito dal Comune, il sindaco ha detto: “Contiamo di trovare anche una quadratura economica per sostenere l’ampliamento dell’organico della Polizia Municipale, stiamo facendo di tutto per arrivare a questo risultato”.

Al termine della cerimonia il Gruppo Sportivo della Municipale ha consegnato a Dosi, presidente dell’associazione “Insieme per l’Hospice”, il contributo (oltre 600 euro) raccolto a favore della Casa di Iris grazie alle iniziative di solidarietà promosse nel periodo natalizio.

IL BILANCIO – Il bilancio 2016 parla di 1337 posti di controllo effettuati (contro i 775 del 2015). I veicoli controllati sono stati 15mila 172 e 2021 le persone; le auto rimosse hanno raggiunto quota 2275; le richieste giunte alla centrale operativa sono state 12mila e 15 di cui 1279 dovute a incidenti stradali.

86mila e 964 violazioni accertate (erano state 74mila 909 nel 2015), la gran parte delle quali causate dalla circolazione o sosta nei centri abitati. Da segnalare il numero di patenti ritirate, passate in un anno da 55 a 234, con 7541 punti decurtati, e quello delle violazioni per accesso alla Ztl senza autorizzazione (51942, diecimila in più rispetto all’anno precedente).

Sul fronte del controllo alle attività commerciali, si segnalano 71 sequesti per abusivismo commerciale itinerante e 94 violazioni a norme del commercio.

La polizia municipale è stata impegnata anche nell’attività di educazione stradale, che nell’anno scolastico 2015/2016 ha coinvolto 32 scuole e 3700 alunni.

Da ricordare anche il supporto fornito in occasione del terremoto nel centro Italia, quando personale amministrativo e tecnico dell’Ufficio dell’Ufficio Protezione Civile ha prestato la propria attività presso il COC del Comune di Caldarola (MC). La polizia municipale ha invece svolto attività di supporto per le funzioni di polizia locale.

REPORT 2016 POLIZIA MUNICIPALE

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.