Quantcast

Riparte da Piacenza la nuova rivista Conflitti

Conflitti è la rivista trimestrale promossa dal Centro Psicopedagogico per l'educazione la gestione dei conflitti, che da oltre 25 anni opera nel campo dell'innovazione formativa

Più informazioni su

Riparte da Piacenza la nuova rivista Conflitti, arrivata al 16° anno.

Conflitti è la rivista trimestrale promossa dal Centro Psicopedagogico per l’educazione la gestione dei conflitti, che da oltre 25 anni opera nel campo dell’innovazione formativa.
 
Da quest’anno si rinnova con 8 nuove rubriche firmate da esperti del settore e un nuovo formato pocket completamente a colori: Alberto Oliverio proporrà la sua Neuropedagogia, Raffaele Mantegazza con Il graffio aiuterà a scorgere da diverse angolature i problemi del quotidiano pedagogico, Anna Oliverio Ferraris accompagnerà a seguire la crescita dei bambini con Età Psicoevolutiva, Claudio Riva si occuperà di Totem e Tabù vecchi e nuovi, mentre Marta Versiglia farà esplorare mondi nascosti nella sua Nelle pieghe delle biografie; avremo inoltre la rubrica Adolescenti in arrivo che porterà le firme di Pierangelo Pedani e Lorella Boccalini, Paolo Ragusa che si occuperà di analizzare e Sgomitolare i conflitti e Daniele Novara che risponderà attraverso la Lettera al pedagogista.

Rimangono sempre le pagine dedicate a film e dvd; ai libri con l’aggiunta delle recensioni per bambini scritte direttamente da loro; vari approfondimenti con uno sguardo sul mondo e un occhio sulle proposte innovative e interessanti in ambito pedagogico ed educativo.

Strumenti di lavoro, segnalazioni, incontri, possibilità formative non mancherà mai tutto quello che può accompagnare formatori, insegnanti, educatori, animatori e chiunque si appassioni di educazione nel proprio compito di lettura, analisi e intervento nell’ambito pedagogico ed educativo.

La redazione rimane capitanata da Daniele Novara, con Paola Cosolo Marangon in cabina di regia: “Il cuore della rivista – spiegano – sarà sempre la formazione psicopedagogica realizzata con la finalità di aiutare i propri lettori a decodificare con competenza quanto succede di nuovo nel mondo educativo, offrendo griglie di lettura, strumenti di lavoro, segnalazioni, incontri, esperienze possibili”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.