Quantcast

Riunito il tavolo della logistica: una mappa sulla qualità del lavoro

Procedere ad una nuova mappatura di tutte le imprese e dei relativi appalti presenti nel polo logistico di Le Mose (Piacenza), per misurare la qualità del lavoro e promuovere le esperienze virtuose.

Più informazioni su

Procedere ad una nuova mappatura di tutte le imprese e dei relativi appalti presenti nel polo logistico di Le Mose (Piacenza), per misurare la qualità del lavoro e promuovere le esperienze virtuose.

Si è riunito con questo obiettivo il Tavolo provinciale della logistica, nella mattinata del 18 gennaio, con la partecipazione delle istituzioni pubbliche, delle rappresentanze economiche di categoria, delle parti sociali e delle autorità ispettive incaricate di vigilare sulla regolarità del lavoro.

L’incontro fa seguito al primo appuntamento del rilanciato Tavolo provinciale del novembre scorso, quando furono poste le basi per riprendere una discussione ampia e di sistema su uno dei comparti industriali più importanti del territorio.

Stamane in municipio a Piacenza erano presenti oltre 20 partecipanti al tavolo condotto dal vicesindaco Franco Timpano. Tutte le parti in causa hanno concordato una sorta di protocollo operativo per dare avvio a una mappatura (in parte volontaria) di tutte le imprese della logistica presenti nel polo piacentino: con l’intento di apprfondire non solo in maniera orizzontale le dimensioni del comparto, ma anche di compiere una sorta di indagine qualitativa sulle tipologie di appalto, le qualifiche di lavoro presenti, gli accordi di natura sindacale siglati, le ricadute economiche sul tessuto produttivo locale.

Un lavoro che certamente sarà utile al tavolo per individuare le esperienze virtuose e i modelli che meritano di essere promossi, e offrirà elementi di valutazione anche per rispondere alle nuove richieste di insediamento da parte di operatori logistici. 

Polo logistico, al lavoro il Tavolo tecnico attivato in seno al Protocollo per la Legalità – La nota stampa
 
Si è tenuto giovedì 19 gennaio, in Municipio, l’incontro del Tavolo tecnico che riunisce i firmatari del Protocollo per la Legalità nei contratti di lavoro e negli appalti dei poli logistici della provincia di Piacenza. “Il Tavolo, istituito nel novembre scorso dai soggetti che nel 2012 siglarono il documento – spiega il vicesindaco Francesco Timpano – ha avviato i lavori per definire un addendum operativo a quello stesso Protocollo”.

Sono intervenuti i rappresentanti di Prefettura, istituzioni locali, organizzazioni datoriali e sindacali, oltre ai responsabili degli enti con compiti ispettivi e all’Agenzia regionale del Lavoro. “Dall’incontro, proficuo e costruttivo – rimarca l’assessore Timpano – è emersa innanzitutto la volontà comune di giungere, in tempi brevi, a uno strumento operativo che permetta di monitorare attivamente la qualità del lavoro nei poli logistici piacentini.

L’impegno condiviso è quello di dare una risposta concreta alle tensioni che si sono manifestate in momenti diversi in questi anni, utilizzando una gamma di strumenti disponibili. In particolare, si intende mettere in evidenza come vi siano già diverse situazioni concrete, all’interno del polo logistico, in cui sono operativi accordi e prassi positive che tutelano diritti, sicurezza del lavoro ed efficienza complessiva delle aziende.

Queste situazioni vanno generalizzate attraverso strumenti di adesione volontaria delle imprese a meccanismi di certificazione dei contratti, di condivisione delle principali informazioni dello stato dei rapporti di lavoro e di scambio di buone prassi contrattuali”.

Dal punto di vista tecnico, aggiunge il vicesindaco, ci si concentrerà ora sulle modalità di raccolta delle informazioni da parte dei diversi soggetti, sui meccanismi di rilevazione di nuovi insediamenti e sull’individuazione della dimensione istituzionale dell’accordo. Il Tavolo sarà riconvocato nei primi giorni di febbraio, per il proseguimento del lavoro che dovrebbe concludersi nel giro di alcune settimane.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.