Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Rotary

Rotary Informa: borse di studio ai bravissimi del pianoforte foto

Continua la collaborazione tra i club Rotary di Piacenza e PiacenzaSera.it

Più informazioni su

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

 

IL BLOG

 

  • Piacenza

  • Fiorenzuola d’Arda

  • Piacenza Farnese

  • Valtidone

  • Valli Nure e Trebbia

  • S.Antonino

– Cortemaggiore Pallavicino

Rotaract Piacenza
Rotaract Fiorenzuola

Rotary Piacenza: Borse di studio ai bravissimi del pianoforte
 

Sono state assegnate a tre bravissimi del pianoforte le borse di studio del Rotary Piacenza. Al termine di una selezione rigorosa, Yevgeni Galanov, Luca Casana e Federico Pulina sono stati individuati come meritevoli di questo contributo.

Si tratta ancora una volta di un premio che unisce diverse finalità: non solo l’erogazione di una somma di denaro, come aiuto per sostenere e incoraggiare in modo concreto gli studi futuri, ma anche l’dea di spronare a far sempre meglio, innescando una competizione che dia modo a tanti di esprimere il loro talento. Il premio ha anche un’altra valenza, complessiva, come  segno di un apprezzamento per il lavoro svolto dal Conservatorio piacentino.

“Il Nicolini – come ricordato dalla Presidente del Rotary Piacenza Eleonora Savi, in occasione della cerimonia di premiazione – resta una delle istituzioni scolastiche più apprezzate a livello nazionale, fucina di talenti ed esempio positivo di formazione artistica di alto livello. Il Rotary Piacenza da tempo rinnova questo legame privilegiato con alunni e docenti e anche quest’anno ha voluto onorare una tradizione coerente con gli scopi del club”. 

La consegna delle borse di studio, nella Sala dei Concerti del Conservatorio piacentino, alla presenza anche del Direttore Lorenzo Missaglia, è stata l’occasione per apprezzare questi ragazzi in veste di concertisti e per conoscerli meglio.

Yevgeni Galanov è nato in Bielorussia, ha 26 anni, ha iniziato a studiare il pianoforte nel 1998 ed oggi , a due anni e mezzo dal suo arrivo in Italia, prosegue la sua formazione in Conservatorio a Piacenza nella classe di prof. D. Cabassi. Per costruirsi una professione sta cercando di fare più concorsi e concerti possibili. Ringrazia il Rotary club di Piacenza che con questa borsa di studio “regala tante possibilità di suonare ed avere nuova esperienza ed emozioni”.

Luca Casana é nato nel 1993, studia pianoforte e violino e ha frequentato anche il Liceo Gioia, indirizzo classico, diplomandosi nel 2012. Da lì la decisione di dedicarsi a tempo pieno alla musica. Ha infatti conseguito il diploma accademico di primo livello in pianoforte nell’ottobre del 2016 e prosegue anche lo studio del violino. Raffaele D’Aniello e Marco Alpi i nomi dei suoi insegnanti.

“Il mio progetto professionale è di essere un musicista il più possibile versatile, perché-dice Luca-amo la musica in tutte le sue espressioni, tra cui l’insegnamento, e seguo già un buon numero di allievi in scuole e associazioni private. Per me-prosegue Luca- la borsa di studio Rotary rappresenta una bella soddisfazione per tutto l’impegno e il lavoro svolto fino adesso nella musica e un incentivo a proseguire con entusiasmo e coraggio su questa strada, che tutti sappiamo essere molto impervia, specialmente qui in Italia”.

Federico Pulina, classe 1995, studia pianoforte da quando ne aveva 5. Dopo il diploma con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio Luigi Canepa di Sassari ha scelto Piacenza e il Nicolini per perfezionarsi con il maestro Davide Cabassi. Anche Federico si dedica già all’insegnamento, è impegnato come docente presso la scuola Mikrokosmos di Piacenza. Quanto al premio ricevuto non ha dubbi “Per me la borsa di studio Rotary, oltre ad essere un importante aiuto per il percorso dei miei studi, rappresenta uno stimolo e una motivazione in più per continuare a spendermi ogni giorno per la musica in ogni sua manifestazione”.

E aggiunge “Per noi studenti di musica è molto difficile trovare degli aiuti, anche economici. Per cui è doppiamente lodevole e prezioso che dei privati si interessino dei nostri studi”.

La locandina dell’evento

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.