Quantcast

Rugby, i Lyons tornano alla vittoria con le Fiamme Oro (24-6) foto

La Sitav Rugby Lyons Piacenza torna a vincere e lo fa con una prestazione di sostanza che l’ha vista domare nel primo tempo e annichilire nel secondo le Fiamme Oro

Più informazioni su

Piacenza, sabato 21 gennaio 2017, stadio “W. Beltrametti” – sabato 28 gennaio 2017

Eccellenza, X giornata

Sitav Rugby Lyons v Fiamme Oro Rugby 24-6 (14-6)

Marcatori: p.t. 7’ cp Azzolini (0-3), 22’ m. Carbone tr. Mortali (7-3), 30’ m. Leatigaga tr. Mortali (14-3), cp Azzolini (14-3); s.t. 69’ m. Subacchi tr. Thrower (21-6), 77’ cp Thrower (24-6)

Sitav Rugby Lyons: Thrower; Subacchi, Mortali (47’ Conti), Forte, Bruno; Cammi, Van Staden (79’ Rivetti); Carbone, Masselli, Ferrari (61’ Bance); Riedo, Tveraga (51’ Cissè); Leatigaga (61’ Zilocchi), Rollero, Grassotti.

All. Bertoncini

Fiamme Oro Rugby: Buscema, De Gaspari (75’ Valcastelli), Seno, Quartaroli, Bacchetti, Azzolini, Marinaro, Amenta, Cristiano (57’-60’ Cornelli), Bergamin, Caffini, Fragnito (67’ Duca), Di Stefano (65’ Tenga), Moriconi (69’ Kudin), Cocivera (79’ Iovenitti).

All. Casellato

Arb. Vivarini (Padova)

AA1 Spadoni (Padova), AA2 Schilirò (Catania)

Quarto Uomo: Giacomini (Treviso)

Calciatori: Mortali 2/4, Thrower 2/2 (Sitav Rugby Lyons); Azzolini 2/3 (Fiamme Oro Rugby)

Cartellini: nessuno

Note: campo in discrete condizioni, spettatori 600

Man of the match: Masselli (Sitav Rugby Lyons)

Punti conquistati in classifica: Sitav Rugby Lyons 4; Fiamme Oro Rugby 0

La Sitav Rugby Lyons Piacenza torna a vincere e lo fa con una prestazione di sostanza che l’ha vista domare nel primo tempo e annichilire nel secondo le Fiamme Oro, una delle formazioni più in forma del momento. Il risultato finale di 24 a 6 non lascia spazio a repliche e rilancia i piacentini nella corsa per la salvezza.

Il XV della Polizia di Stato aveva cominciato subito forte provando ad imporre il proprio gioco a dei Lyons timidi, ma super concentrati. A segnare i primi punti è Maicol Azzolini che dalla piazzola punisce l’indisciplina bianconera, ma si tratta solo di un fuoco di paglia. La formazione di casa cresce poco a poco e impone il proprio gioco costringendo gli ospiti nella propria metà campo. Mortali avrebbe l’occasione di pareggiare i conti, ma manca i pali. L’appuntamento con la marcatura però è solo rimandato e al 22’, sugli sviluppi di una touche, i bianconeri varcano per la prima volta la linea di meta degli avversari con Carbone che segna i primi cinque punti dei bianconeri.

Mortali non manca la trasformazione. Il forcing degli uomini di Bertoncini continua e al 30’ è il nuovo acquisto Leatigaga a sfondare la difesa ospite e segnare la seconda meta. Qualche errore di troppo impedisce ai bianconeri di pungere ancora le Fiamme Oro e la squadra in maglia cremisi ne approfitta per accorciare le distanze con il piede di Azzolini. Il primo tempo si conclude con i Lyons in vantaggio per 14 a 6.

Nella ripresa le Fiamme Oro provano a ribaltare il risultato e guadagnano un calcio di punizione che però Azzolini non trasforma in punti. Con il passare dei minuti i Lyons sono sempre più padroni del campo e, grazie anche agli innesti dalla panchina, schiacciano gli avversari nella loro metà campo. A segnare sono quindi i Lyons che al 69’ trovano la via della meta con Subacchi, finalizzatore di un’azione prolungata sulla linea dei cinque degli ospiti. I Lyons sembrano ormai l’unica squadra in campo, ma la difesa delle Fiamme Oro nega la quarta meta ai piacentini che al 77’, dalla piazzola, ritoccano il risultato con Edward Thrower.

Finisce 24 a 6 per i Lyons che tornano alla vittoria che mancava dal mese di ottobre. Un successo importante che rilancia i bianconeri in classifica e dimostra che la lotta per la salvezza è quanto mai aperta.

Il tecnico bianconero Achille Bertoncini può finalmente festeggiare per il ritrovato successo: «La vittoria di oggi per me non è una sorpresa: il gruppo c’è sempre stato e la partita di sabato scorso è stata solo una brutta parentesi. Siamo stati quasi perfetti e la vittoria è più che meritata. Penso si sia aperta un’altra pagina e d’ora in poi vedremo dei Lyons convinti dei propri mezzi, consapevoli di poter fare risultati importanti.»

Alla fine dell’incontro a parlare è Lorenzo Robin Masselli, premiato come man of the match: «Abbiamo una squadra forte e dobbiamo crederci di più. In settimana ci siamo allenati duramente con l’obiettivo di riscattare la sconfitta con il Reggio Emilia. Dovevamo alzare il nostro livello e lo abbiamo fatto. Per questo sono molto contento per me e per la squadra.»

Soddisfatto anche il capitano dei bianconeri Edward Thrower: «Molto contento per la prima vittoria in casa, ma soprattutto perché per la prima volta abbiamo giocato veramente insieme come una squadra. Dobbiamo renderci conto che questo è il nostro livello perché potremo toglierci diverse soddisfazioni.»

A.S.D. Rugby Lyons Piacenza L’addetto stampa
Alessandro Biasion

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.