Quantcast

Scherma, domenica a Piacenza i Trofei Steriltom e Saib con più di 130 iscritti

La manifestazione al palazzetto di via Alberici sarà dedicata alle categorie under 10, Maschietti, Bambine, Giovanissimi e Giovanissime ed è organizzata dal Circolo della scherma “Pettorelli” con il patrocinio del Comune di Piacenza

Più informazioni su

PIACENZA, 26 GENNAIO 2017 – Due trofei, più di 130 iscritti e cinque gare in programma. Domenica Piacenza sarà la capitale della scherma giovanile dell’Emilia Romagna e non solo grazie ai Trofei Steriltom e Saib, organizzati dal Circolo della scherma “Pettorelli” con il patrocinio del Comune di Piacenza e presentati ieri mattina nella sala consiliare cittadina.

In particolare, il Trofeo Steriltom vedrà salire in pedana gli spadisti e le spadiste under 10 nella manifestazione valida anche come quinta prova della quinta edizione del memorial Maestro Rosario Preziosi, circuito regionale emiliano-romagnolo. Il Trofeo Saib, invece, sarà riservato alle categorie Maschietti, Bambine, Giovanissimi e Giovanissime.

Teatro degli assalti, il palazzetto di via Alberici, con il programma che si aprirà con il Trofeo Steriltom: alle 9,30 a dare il la sarà la categoria Prime Lame (2007), seguita alle 11,30 dai Mini Cuccioli (nati nel 2009 e nel 2010) e alle 13,30 dai Cuccioli (classe 2008). Alle 15,30, invece, spazio al Trofeo Saib, con Maschietti e Giovanissimi e Bambine-Giovanissime in pedana.

Per il Circolo della scherma “Pettorelli”, dopo meno di due mesi ritorna l’organizzazione di eventi di importanza regionale e interregionale: a dicembre, infatti, il sodalizio piacentino aveva ospitato il campionato assoluto emiliano romagnolo di spada a squadre maschile e femminile (Trofei Giuseppe Spezia e Co.me.c 2) e il Trofeo Paver dedicato alle categorie giovanili.

Nella giornata di domenica, Piacenza sarà presa d’assalto da più di 130 baby schermidori, “provenienti – come ha sottolineato il segretario del “Pettorelli” Andrea Perna – non solo dall’Emilia Romagna, ma anche da Lombardia, Veneto, Piemonte e Toscana”. Una vocazione giovanile, quella del circolo piacentino, che non si esaurisce nell’organizzazione di eventi, ma che ricalca per buona parte il dna dell’attività quotidiana nella sala d’armi del palazzetto di via Alberici. “Stiamo affrontando – ha spiegato il vicepresidente del “Pettorelli” Carlo Polidoro – un ricambio generazionale e negli ultimi anni abbiamo intensificato ancor di più l’impegno dei maestri sul settore giovanile”.

A fare gli onori di casa, il sindaco di Piacenza Paolo Dosi, che ha elogiato il “Pettorelli” per l’attività svolta “promuovendo nei giovani valori positivi con un’opera di cui la comunità piacentina deve essere orgogliosa e grata”. Dal canto suo, il presidente del circolo Alessandro Bossalini (che domenica vedrà esordire il figlio Andrea) ha ringraziato il Comune di Piacenza per “essere sempre al fianco in iniziative sempre più difficili da organizzare. Spero in una Piacenza sempre più sportiva che organizzi un numero sempre maggiore di eventi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.