“Abilitazione” pilota droni, possibilità di corso per piacentini

Il piacentino Gian Francesco Tiramani, che è un esperto di questo settore da anni, ha ottenuto la disponibilità di un’organizzazione autorizzata piemontese per ospitare i piacentini che intendono conseguire l’attestato, a condizioni di favore

Più informazioni su

La grande crescita del settore dei droni civili stimola molto interesse anche nella nostra provincia e, oltre l’uso puramente ludico di questi concentrati di tecnologia, sono tanti che intravedono anche possibilità occupazionali con quelli che sono definiti Aeromobili a Pilotaggio Remoto.

Negli ultimi mesi, infatti, in molti istituti scolastici superiori del piacentino si sono tenuti incontri per illustrare le potenzialità di questo settore che sta interessando tanti ambiti professionali e anche con lo stimolo di queste presentazioni non pochi stanno pensando ad una professione con i droni.

La normativa prevede però un percorso specifico per diventare operatori / piloti di APR, compresa l’apposita “abilitazione” per il pilota che può essere conseguita a seguito di specifici corsi organizzati da strutture autorizzate dall’Ente Nazionale dell’Aviazione Civile.

Nella nostra provincia non ci sono scuole di volo in grado di erogare questa formazione e quindi, al fine di venir incontro alle decine di richieste degli ultimi giorni, il piacentino Gian Francesco Tiramani, che è un esperto di questo settore da anni, ha ottenuto la disponibilità di un’organizzazione autorizzata piemontese per ospitare i piacentini che intendono conseguire l’attestato, a condizioni di favore.

Il regolamento per i mezzi più leggeri (e più diffusi) prevede 15 ore di lezioni teoriche (in gruppo) più un addestramento pratico con istruttori, strutturato in 30 missioni di volo di 10’ ciascuna. Al termine gli aspiranti piloti dovranno sostenere un test scritto ed un esame di volo con alcune manovre da compiere con il drone.

“E’ possibile – spiega Tiramani – partecipare alle lezioni sia durante i giorni feriali che nei week end e non sono richieste esperienze pregresse o abilità particolari. L’idea di riunire in gruppi gli aspiranti dalla nostra provincia serve anche a organizzare la logistica delle trasferte e ad abbassare i relativi costi”.

Chi fosse interessato può scrivere una email a gian.francesco@tiramani.eu.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.