“Auto troppo veloci in via Martiri e in via Buozzi”, interrogazione del consigliere Putzu

"Chiedo di conoscere se l'Amministrazione intenda monitorare il traffico nelle due vie segnalate e provvedere con opportuni provvedimenti (nel breve e nel futuro periodo), al fine di evitare pericolose situazioni con pericoli per le persone."

Riceviamo e pubblichiamo l’interrogazione del consigliere comunale di Piacenza Filiberto Putzu al sindaco Paolo Dosi, sulla situazione della viabilità cittadina in via Martire della resistenza e in via Buozzi. 

L’interrogazione – Considerato che in via Martiri della Resistenza e nella parallela via Buozzi molte auto sfrecciano ad alta velocità;
Considerata  la notevole densitá residenziale e la presenza di attivivitá economiche, di un centro civico su via Martiri,  di un centro socio-riabilitativo per disabili e di una scuola elementare che insistono su via Buozzi;

Considerato altresí che addirittura parte di via Buozzi é zona 30; Ricordato che  la presenza di pattuglie della Polizia Municipale dotate di autovelox possono rappresentare un buon deterrente nei confronti di quegli automobilisti dotati di scarso senso civico;

Considerato che interventi strutturali viabilistici (dossi rallentatori, etc.) in questa fase di fine mandato non sono probabilmente realizzabili;

Chiedo di conoscere se l’Amministrazione intenda monitorare il traffico nelle due vie segnalate e provvedere con opportuni provvedimenti (nel breve e nel futuro periodo), al fine di evitare pericolose situazioni con pericoli per le persone.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.