Borgotrebbia “Sicurezza migliorata e solidarietà tra le persone” foto

Assemblea pubblica con l'amministrazione e Metronotte Piacenza, a un anno di distanza dalla creazione del comitato, nato per dare voce ai problemi del noto quartiere piacentino

Più informazioni su

“La situazione della sicurezza a Borgotrebbia è migliorata rispetto a un anno fa, ora abbiamo più forze dell’ordine e soprattutto è cambiata la mentalità dei cittadini, abbiamo imparato a conoscerci tra noi”. 

A parlare è Laura Tessali, presidente del comitato “Insieme per Borgotrebbia” che ha partecipato all’assemblea pubblica che si è tenuta nella serata del 22 febbraio presso il tennis club, alla presenza dell’amministrazione comunale (con il sindaco Paolo Dosi e vari assessori), dei Metronotte Piacenza e naturalmente dei residenti.

A un anno di distanza dalla creazione del comitato, nato per dare voce ai problemi del noto quartiere piacentino, il confronto è servito per tracciare un bilancio delle attività. 

La presidente Tessali sottolinea come un anno fa la situazione era assai più pesante: “Siamo partiti da un numero di furti altissimo per il nostro quartiere, i malviventi sono sempre stati favoriti dalla posizione geografica a pochi centinaia di metri dalla via di fuga dell’autostrada.

In questi mesi i cittadini si sono autotassati per disporre dei servizi dei Metronotte, ma abbiamo registrato anche una risposta delle isitutuzioni con più forze dell’ordine a presidio”.

“Ma la cosa che più mi sta a cuore – aggiunge – è stata la reazione dei cittadini, abbiamo creato il gruppo di controllo di vicinato su whatsapp, ma soprattutto abbiamo imparato a socializzare di più, a conoscersi per aiutarci. E’ quanto ha funzionato di più anche per prevenire i crimini. Credo che sia stato un cambio di mentalità importante”. 

Delle tante richieste fatte al sindaco Paolo Dosi, le risposte hanno riguardato il nuovo mercato di quartiere, l’incremento dell’illuminazione pubblica, il posizionamento di due telecamere e il parere dell’azienda sanitaria sulla rimozione dall’ex maneggio delle coperture in amianto classificate di qualità pessima-scadente, a seguito ai vari prelievi e sopralluoghi effettuati nelle ultime settimane.

Lunedì prossimo inoltre sarà inaugurato il nuovo mercato settimanale nella frazione, annunciato dall’amministrazione comunale.

I cittadini presenti hanno espresso soddisfazione per i traguardi raggiunti, elogiando l’attività di vigilanza privata svolta dall’Istituto di vigilanza Metronotte Piacenza, ascoltando i dati operativi esposti dal direttore tecnico Giampaolo Zilocchi e dal responsabile del progetto “Borgotrebbia Sicura” Alessandro Centenari.

L’attività di Metronotte Piacenza a Borgotrebbia – La nota stampa

In 12 mesi di attività – il servizio era partito infatti a fine febbraio 2016 – le Guardie di Metronotte nella sola Borgotrebbia hanno gestito e risolto le seguenti operatività:

       –       71 cancelli pedonali trovati aperti e richiusi.

       –       65 cancelli carrai trovati aperti e richiusi.

       –       7 mazzi di chiavi dimenticati nella serratura e restituiti ai legittimi proprietari di cui 5 nella serratura dei cancelli pedonali e 2 nella serratura esterna di porte di sicurezza (1 inferiata, 1 porta blindata).

      –       52 cancelli  automatici condominiali trovati aperti bloccati. Nella maggior parte dei casi sbloccati con telecomandi in dotazione o in manuale. Sempre e comunque effettuate ispezioni interne extra, a    verifica di accessi e ulteriori anomalie.

       –       23 cancelli pedonali condominiali trovati aperti. Richiusi sempre dopo verifica interna di accessi e ulteriori anomalie.

       –       48 porte box auto trovate aperte di cui 9 con aperto anche il cancello carraio. In tutti i casi sono state richiuse in maniera autonoma o segnalate ai legittimi proprietari.

       –       29 segnalazioni di luci esterne crepuscolari bruciate, riscontrate come anomalia in quanto la guardia notava che una zona normalmente illuminata, risultava al buio.

       –       1 persona anziana soccorsa priva di sensi a terra nell’ingresso di un condominio.

       –       6 cani recuperati su pubblica via e restituiti ai legittimi proprietari.

       –       27 interventi su allarme di cui 4 riscontrando segni di forzatura e 62 chiamate di intervento nelle 24 ore per verifica anomalie con un tempo di intervento medio di 3/4 minuti.

       –       68 controlli vettura per mezzi sospetti collaborando attivamente con le FF.OO.

     –   1 fermo con arresto e recupero refurtiva presso un’azienda edile nella quale era stato appena rubato del gasolio. Fermo e arresto effettuati durante il normale controllo in una delle 4 ispezioni     programmate nel servizio.

       – Una presenza costante nel quartiere a tutela delle proprietà dei cittadini che hanno aderito al progetto che vede le pattuglie dell’Istituto impegnate sul territorio di borgotrebbia per circa 6 ore al giorno divise in ispezioni effettuate sempre a orari diversi per non dare punti di riferimento ai malviventi.

       I dati sono molto confortanti e il servizio ha avuto i risultati sperati. Siamo infatti passati da circa 30 episodi tra furti riusciti o tentati nel periodo di circa 1 mese cavallo tra il 2015 e il 2016, a 7/8 episodi in 12 mesi di servizio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.