Incidente dopo il furto, due 16enni in manette. Refurtiva recuperata foto

I due minori sono stati bloccati dai carabinieri dopo un inseguimento culminato in un incidente stradale alla rotatoria della Galleana; sono accusati di furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni

Piacenza – Un ragazzo e una ragazza di soli 16 anni, quest’ultima anche in stato interessante; sono questi i protagonisti del furto con inseguimento ad alta velocità culminato in un incidente stradale in tangenziale. I due minori, entrambi domiciliati in due differenti campi nomadi del milanese, sono accusati di furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni. 

Il giovane, come disposto dal tribunale dei minori, è stato accompagnato nel centro di prima accoglienza di Bologna, mentre la 16enne si trova ancora ricoverata in ospedale, in seguito ad una frattura al piede riportata nella fuga.

I carabinieri hanno trovato nell’auto su cui viaggiavano i due, una Fiesta con targa francese, attrezzi da scasso, oltre a gioielli e valori per 5mila euro (FOTO) razziati poco prima nell’abitazione di una 72enne di Gragnano. Il 16enne, nato in Spagna, è risultato avere una carta d’identità francese, mentre la complice è di origine croata. 

Il concitato episodio è stato illustrato in conferenza stampa dal colonnello Corrado Scattaretico, comandante provinciale dell’Arma e dal capitano Stefano Bezzeccheri, comandante della compagnia di Piacenza. 

L’allarme è partito intorno alle 14 di ieri, da una residente di via Trento a Gragnano, la quale aveva notato due sconosciuti “spuntare” da un appartamento del secondo piano di una palazzina e poi scavalcare una recinzione per darsi alla fuga. La cittadina ha immediatamente contattato il 112 e la centrale ha diramato l’allerta alle pattuglie dei militari di San Nicolò, che hanno intercettato l’auto dei ladri.

L’inseguimento ad alta velocità, che ha raggiunto i 150 chilometri orari, è proseguito per 13 chilometri, anche con manovre spericolate. La Fiesta ha infatti percorso contromano parte della rotatoria di ponte Paladini. La corsa è terminata col “botto” alla rotatoria della Galleana, dove i militari hanno bloccato le possibili vie di fuga.

La Fiesta, in un ultimo tentativo di dileguarsi, ha tamponato prima un furgone e poi, di rimbalzo, la pattuglia dei carabinieri che li stava tallonando.

Due militari, nell’urto, hanno riportato lievi lesioni, procurandosi otto e dieci giorni di prognosi ospedaliera. Anche i due minori sono stati portati dall’ambulanza al pronto soccorso per le cure del caso. Gli esami hanno inoltre confermato che la ragazza si trova al quinto mese di gravidanza. 

Come appurato dalle forze dell’ordine, la coppia si era introdotta nell’appartamento rompendo il vetro della finestra della cucina, approfittando dell’assenza della proprietaria. I carabinieri hanno sottolineato l’importanza della tempestiva segnalazione della cittadina, che ha permesso loro di operare istantaneamente. 

Intervista al colonnello Scattaretico, comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.