Polledri (Lega Nord): “Addizionale Irpef, più attenzioni alla famiglia”

"Sarebbe necessario - afferma - anche una divisione Irpef per età: un giovane ha il 70% di possibilità di diventare povero. In questo Comune sappiamo che ci sono tanti furbetti che non pagano l’Irpef e che invece dovrebbero, qualcuno vada a vedere nelle tasche di chi viene ad abitare a Piacenza"

Più informazioni su

“Ho chiesto maggiori attenzioni alla famiglia: maggiori agevolazioni prendendo in considerazione il “quoziente familiare”, famiglie con tre o più figli; l’emergenza demografica deve essere un tema centrale per una città che invecchia”.

Così il consigliere comunale della Lega Nord Massimo Polledri dopo l’approvazione in consiglio comunale dell’aumento dell’addizionale Irpef “che peserà, in media, almeno 60 euro a piacentino”.

“In più – aggiunge -, per una questione di giustizia sociale è anche ora di guardare all’età dei contribuenti. Sarebbe necessario, infatti, anche una divisione Irpef per età: un giovane ha il 70% di possibilità di diventare povero. In questo Comune sappiamo che ci sono tanti furbetti che non pagano l’Irpef e che invece dovrebbero, qualcuno vada a vedere nelle tasche di chi viene ad abitare a Piacenza”.

“Dicono di aver aumentato il quoziente degli esonerati – conclude -, ma sono sicuro che la metà di loro sono stranieri. E’ ora di dire basta a questi aumenti progressivi sulle spalle dei cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.