Rajapack investe nei giovani talenti piacentini. Nuove assunzioni sul territorio

Investire sui giovani significa investire sul futuro e l’azienda piacentina, leader europeo nella distribuzione di imballaggi, con sede nel polo logistico di Castel San Giovanni, ne è assolutamente convinta.

Più informazioni su

Investire sui giovani significa investire sul futuro e l’azienda piacentina, leader europeo nella distribuzione di imballaggi, con sede nel polo logistico di Castel San Giovanni, ne è assolutamente convinta.

Lorenza Zanardi, originaria di Podenzano e al vertice di Rajapack Italia dal 2010, è stata nominata Direttore Generale a soli 32 anni, dopo un intenso percorso di crescita e formazione all’interno della stessa Rajapack.

Una scelta aziendale che si è rilevata positiva. Zanardi, donna manager determinata, carismatica e versatile ha saputo triplicare il fatturato della filiale italiana in soli 7 anni, chiudendo il 2016 a 15,8M€ (a livello globale il fatturato del Gruppo è di 502M€).

Un investimento sui giovani non solo di talento ma anche del territorio, che non tende ad arrestarsi e sembra essere diventato un vero e proprio marchio di fabbrica. Venerdì 24 febbraio, la ventitreenne Michela Farinelli di Piacenza si è laureata al Politecnico di Milano in Ingegneria Gestionale con una tesi sulla mappatura dei flussi aziendali di Rajapack che le ha permesso di entrare in contatto con l’azienda e proseguire con uno stage.

Stesso percorso anche per Andrea Boselli di Podenzano che, tre anni fa, ha discusso una tesi sul consolidamento di bilancio Rajapack e da allora lavora per il Gruppo come Junior Controller.

Solo nel 2016, Rajapack ha inserito nel team di lavoro 10 nuove persone che hanno iniziato a collaborare con la società nelle aree web-marketing, amministrativa e soprattutto commerciale. Assunzioni fondamentali per lo sviluppo e l’espansione dell’azienda in cui spicca un’età media di soli 35 anni. Ben 8 nuovi inserimenti sono previsti anche nel 2017.

Da febbraio è entrato a far parte del gruppo Andrea Malcore, 38 anni, di Rivergaro, come Responsabile della Logistica, ad aprile arriverà Elisa Battini, borgonovese di 33 anni, come responsabile del Contact centre, mentre sono ancora aperte le ricerche per 3 commerciali esterni e figure marketing.
 
“Sono consapevole che questi siano solo piccoli passi ma mi piace pensare che Rajapack possa contribuire nel territorio a migliorare la situazione lavorativa dei giovani, nella speranza di non dover più sentire amare parole come quelle diventate virali nel discorso dello studente del Politecnico di Torino che evidenziava come nel nostro Paese parole quali stabilità e occupazione giovanile siano sempre meno realizzabili,” dichiara Lorenza Zanardi, Direttore Generale di Rajapack Italia. 

Oltre ad incentivare l’ingresso di giovani talenti, con un’attenzione particolare alla provincia piacentina, Rajapack si dimostra anche un luogo in cui è possibile conciliare la maternità con il lavoro. Al momento sono 3 le maternità in corso e tutte le collaboratrici sono inserite nel progetto “Un Fiocco in Azienda”, che consente loro di beneficiare di corsi di formazione e di una card pediatrica gratuiti, dell’anticipo del 50% dello stipendio durante il periodo di maternità facoltativa, nonché del mantenimento di un filo diretto con l’azienda durante tutta l’assenza per poter continuare il proprio percorso di crescita al rientro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.