Spaccio davanti alla scuola, 16enne finisce in comunità

Gli agenti hanno ascoltato diverse persone e raccolto informazioni, che evidenziavano come il 16enne avesse più volte "rifornito" i suoi coetanei, nonostante in seguito alla denuncia avesse avviato un percorso di recuper

Spaccio di marijuana davanti ad una scuola superiore di Piacenza; protagonista un 16enne, già sorpreso in passato dalla polizia mentre svolgeva la stessa attività e ora collocato in una comunità di recupero di Bologna, cone disposto dal tribunale dei minori.

Il ragazzo piacentino era stato sorpreso dagli agenti delle volanti ad ottobre 2016, insieme ad un gruppetto di coetanei, mentre fumava spinelli nel parco di via Degani.

Il giovane aveva con sè un bilancino di precisione e di oltre 200 euro in contanti, motivo per cui a differenza degli amici (segnalati come consumatori) era stato denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Da lì sono partiti gli accertamenti della squadra mobile per capire come funzionasse il traffico illecito tra i giovanissimi; gli agenti hanno ascoltato diverse persone e raccolto informazioni, che evidenziavano come il 16enne avesse più volte “rifornito” i suoi coetanei, nonostante in seguito alla denuncia avesse avviato un percorso di recupero.

Nei giorni scorsi è stato avvistato dalle forze dell’ordine mentre cedeva “erba” vicino ad un istituto superiore cittadino e di conseguenza è stato disposto l’accompagnamento del minore in una comunità idonea. 

“Stiamo cercando in tutti i modi di far sentire la nostra presenza nelle scuole effettuando anche dei i controlli con l’unità cinofila – ha sottolineato il questore Salvatore Arena -; sono attività volte a dare sicurezza alle famiglie e ai professori, sono grato a tutti i dirigenti scolastici che ci hanno aperto le loro porte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.