8 marzo, iniziativa social dell’Ausl: “Condividiamo salute e prevenzione”

L’invito è rivolto a tutti i piacentini, in particolare ai frequentatori abituali dei social. La proposta è quella di regalare un invito “in rosa” alla salute e alla prevenzione

Più informazioni su

In occasione della giornata tradizionalmente dedicata alle donne, quest’anno l’Ufficio Comunicazione dell’Ausl di Piacenza ha lanciato una nuova e innovativa campagna di promozione della salute.

L’invito è rivolto a tutti i piacentini, in particolare ai frequentatori abituali dei social. La proposta è quella di regalare un invito “in rosa” alla salute e alla prevenzione.

Già nei giorni scorsi sono stati pubblicati sulla pagina www.facebook.com/AuslPc alcuni post che possono essere facilmente condivisi e che invitano le gentili signore a ricordarsi di aspetti importanti della propria vita.

Per esempio, di aderire agli inviti per lo screening del tumore al seno (mammografia) o del tumore al collo dell’utero (pap test). La scelta dell’Azienda è stata quella di utilizzare i volti e i sorrisi delle stesse operatrici sanitarie che le donne potranno poi trovare ad accoglierle in ospedale, negli ambulatori e nelle case della salute.

Al popolo di Facebook si chiede semplicemente di regalare una di queste pillole a una donna speciale: la mamma, la moglie o la fidanzata, una sorella, un’amica, una figlia. Ovviamente anche i maschi hanno la possibilità di fare un dono speciale, condividendo sulla bacheca della propria compagna questo messaggio di salute e prevenzione.

La campagna spazia tra tante tematiche che riguardano il genere femminile. A cominciare, per esempio, dal percorso nascita: l’Azienda ricorda alle donne che professionisti qualificati (come medici e ostetriche) sono a disposizione, nei consultori del territorio, per seguire gratuitamente la gravidanza e poi il puerperio delle mamme.

E poi c’è anche uno scatto nella sala parto dell’ospedale di Piacenza, dove c’è un altro team di sanitari pronto a dare il benvenuto nel migliore dei modi ai nuovi bebè. Anche per l’allattamento, le ostetriche sono a disposizione delle mamme per consigli e consulenze.

Non mancano, ovviamente, i riferimenti alla corretta alimentazione, con i consigli della dietista, della cardiologa e dell’endocrinologa, con un occhio di riguardo per la prevenzione delle patologie della tiroide. La campagna propone anche un invito a seguire sani stili di vita per prevenire patologie quali il tumore.

Anche in occasione della recente giornata mondiale contro il cancro, gli oncologi hanno ricordato che una patologia neoplastica su tre si può prevenire seguendo alcune buone abitudini. Ecco allora la semplice ma efficace raccomandazione di una specialista, che si sta allacciando le scarpe da ginnastica per una passeggiata: “Basta mezz’ora al giorno di camminata veloce per provare a tenere lontano il cancro. Andiamo?”.

Tra le professioniste che “ci hanno messo la faccia” ci sono anche quelle che seguono alcune malattie prettamente femminili, come una reumatologa, la referente del centro trombosi e quella che prende in carico i disturbi del comportamento alimentare. Anche in questo caso l’invito è chiaro: “Anoressia e bulimia sono malattie diffuse, soprattutto tra le giovani. Se comprendere è difficile, conoscere è necessario per prevenire e curare. Parlarne è il primo passo. I nostri professionisti sono pronti ad accoglierti. Ti aspettiamo”.

Tra i messaggi più forti, che chiamano in causa direttamente le donne, c’è anche l’importante indicazione all’autopalpazione: “Fin da giovane controlla periodicamente il tuo seno. Una carezza può salvarti la vita”.

E, per finire, non da ultimo viene considerato anche quello che forse è tra i periodi più critici, per le donne: quello della menopausa. Si tratta di un’occasione importante per fare un bilancio della propria salute: ginecologo e ostetrica possono aiutare le signore a vivere i cambiamenti al meglio e promuovere la propria salute futura.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.