Quantcast

Alluvione, Callori (Fi): “Inaccettabili i ritardi nei risarcimenti”

"Tanti annunci - afferma -, tanto entusiasmo, ma ad oggi, ribadisco, nessun contributo è stato corrisposto ed è unicamente grazie alle proprie forze e alla solidarietà che i cittadini si sono orgogliosamente rialzati e sono ripartiti"

Più informazioni su

Intervento di Fabio Callori – Vice Coordinatore regionale di Forza Italia – in merito ai rimborsi post – alluvione
 
“E’ una situazione veramente inaccettabile! A due anni dall’alluvione che ha messo in ginocchio anche tanti Comuni del territorio piacentino, ancora non è stato erogato alcun risarcimento.

Nel mese di agosto 2016 il sottosegretario all’economia Paola De Micheli (PD) aveva spiegato, nel corso di un incontro alla presenza di Sindaci e rappresentanti di categorie economiche, il meccanismo di risarcimento e i criteri di ripartizione dei contributi andando fiera di una riforma “unicum” con i pareri di ben 14 dipartimenti differenti; una nuova riforma  al passo con altri Paesi Europei – aveva dichiarato – specificando anche i tempi e le  modalità operative per ottenere  tali indennizzi.

All’inizio di quest’anno il via libera  all’assegnazione delle risorse da parte del Consiglio dei Ministri con la comunicazione della cifra erogata per la provincia di Piacenza e l’ enorme  soddisfazione da parte del Presidente della Regione per l’importante risultato ottenuto. In realtà la somma  realmente arrivata è minima, peraltro non  distribuita per il mancato nulla osta da parte dell’Amministrazione Comunale di Piacenza.

Tanti annunci, tanto entusiasmo, ma ad oggi, ribadisco, nessun contributo è stato corrisposto ed è unicamente grazie alle proprie forze e alla solidarietà che i cittadini si sono orgogliosamente rialzati e sono ripartiti; è quindi inaccettabile che i rappresentanti delle istituzioni continuino a fregiarsi dei risultati ottenuti.

Io sto con i cittadini e farò il possibile per essere al loro fianco, senza mere promesse, ma per lavorare al fine di vedere riconosciuti i loro legittimi diritti. Diritti che i vertici governativi avallati dall’Amministrazione Comunale di Piacenza, dimenticano troppo frequentemente nei confronti della nostra città”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.