Quantcast

Comunali, Possibile: “A sostegno di Rabuffi per cambiare Piacenza”

"Abbiamo la certezza - affermano - che unicamente con l’impegno diretto di persone oneste e competenti si possa ridare fiducia ai tanti cittadini delusi"

Più informazioni su

Pubblichiamo l’intervento del comitato di Piacenza di Possibile in vista delle prossime elezioni comunali

IL TESTO – Ci stiamo avvicinando alle elezioni amministrative che interesseranno, tra le altre, Piacenza.

Noi di Possibile riteniamo che la nostra città necessiti di un deciso rilancio e di un cambiamento autentico e netto, per sfuggire ad un declino che altrimenti appare certo.

Crediamo che al centro delle politiche dell’Amministrazione ci debbano essere il lavoro, la mobilità urbana, la tutela dell’ambiente, la difesa della legalità, i diritti, l’uguaglianza. Siamo consapevoli che solo attraverso reali processi di partecipazione e di trasparenza si possano conseguire questi obiettivi.

Abbiamo la certezza che unicamente con l’impegno diretto di persone oneste e competenti si possa ridare fiducia ai tanti cittadini delusi.

Per tutte queste ragioni sosteniamo con forza e convinzione la candidatura a Sindaco di Luigi Rabuffi.

Coerenza, limpidezza dei comportamenti, impegno sociale, lotta per i diritti, per il lavoro e per l’ambiente, competenza e conoscenza del territorio sono i tratti distintivi di Luigi Rabuffi, che è la persona giusta per rappresentare un progetto che sappia fondere le migliori istanze del civismo, i valori della democrazia, la partecipazione dei cittadini e l’impegno politico delle forze che si riconoscono nella Sinistra.

Un progetto che, come ha ben scritto Luigi, sia inclusivo, che sappia unire, che sia fondato sul rispetto delle persone e della loro dignità e che sia basato sui principi della nostra Costituzione.

Noi ci mettiamo a disposizione, senza alcuna pretesa egemonica, e mettiamo a disposizione le nostre competenze e le nostre idee, nella certezza di poter compiere questo cammino con tanti compagni di strada che condividano l’urgenza di dare risposte strutturate e organiche ai temi ambientali, della crescita economica, della solidarietà, della lotta alla povertà, dell’accoglienza.

Il nostro territorio può vantare ricchezze, tesori artistici, eccellenze assolute, professionalità e saperi che vanno tutelati e valorizzati. Ci candidiamo, insieme a Luigi Rabuffi,  a fare grandi cose.

Insieme possiamo farcela, perché cambiare Piacenza si può. Cambiarla insieme sarà più facile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.