Da Inghilterra e Irlanda per fare truffe. Fermati in via Emilia Pavese

Entrambi avevano una lunga sfilza di precedenti per truffa, commessi in varie parti d'Italia. Farebbero parte di un "gruppo" che si proponeva come ditta di asfaltatura di aree esterne, da realizzare a basso costo; salvo poi realizzare malamente i lavori o non completarli, dopo aver ricevuto il compenso. 

Dall‘Inghilterra e dall’Irlanda per compiere truffe, fermati dalla polizia in via Emilia Pavese a Piacenza.

L’insolita coppia è stata controllata nella tarda mattinata del 21 marzo dagli agenti delle volanti, dopo aver notato una Lancia Y in sosta in un’area di servizio.

A bordo un 22enne inglese e un 26enne irlandese, senza fissa dimora, i quali non hanno saputo giustificare la loro presenza nella nostra città.

I primi accertamenti hanno appurato che entrambi avevano una lunga sfilza di precedenti per truffa, commessi in varie parti d’Italia. Farebbero parte di un “gruppo” che si proponeva come ditta di asfaltatura di aree esterne, da realizzare a basso costo; salvo poi realizzare malamente i lavori o non completarli, dopo aver ricevuto il compenso.

Sono stati accompagnati in Questura per l’identificazione e dalle indagini compiute sulla loro vettura è emerso che si trattava di un veicolo preso a noleggio a Pisa dal padre dell’inglese (già rientrato nel suo Paese) e che doveva essere restituita il 1 marzo.

Il mezzo è stato quindi restituito ai legittimi proprietari. I due rischiano una denuncia per appropriazione indebita e nei loro confronti è stato emesso un foglio di via da Piacenza, con l’obbligo di non ritorno per i prossimi tre anni. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.