Elezioni, M5s “No a cambi di casacca. Piacenza non sia una nuova Parma”

Elezioni comunali di Piacenza, i consiglieri del M5S Mirta Quagliaroli e Andrea Gabbiani rispondono ai dubbi dei militanti dopo quanto accaduto a Genova. "Noi siamo per il rispetto delle regole. Bisogna evitare cambi di casacca come è accaduto a Parma". 

Elezioni comunali di Piacenza, i consiglieri del M5S Mirta Quagliaroli e Andrea Gabbiani rispondono ai dubbi dei militanti dopo quanto accaduto a Genova. “Noi siamo per il rispetto delle regole. Bisogna evitare cambi di casacca come è accaduto a Parma”. 

Rispondiamo pubblicamente ai numerosi cittadini che ci chiedono chiarimenti su quanto accaduto in questi giorni a Genova. Il Movimento 5 Stelle si è sempre contraddistinto per evitare che chi fosse eletto potesse cambiare casacca in corso di mandato.

Dall’inizio della legislatura, l’associazione Openpolis, ha purtroppo contabilizzato in Parlamento 358 cambi di casacca: 185 a Montecitorio e 173 a Palazzo Madama. Conosciamo bene le difficoltà che si riscontrano in ogni gruppo di persone ma tali difficoltà non possono essere una calcolata giustificazione al cambio di casacca. Il M5s, proprio in occasione delle elezioni, deve prevenire ed eliminare sul nascere i tentativi di approfittare del consenso che il movimento detiene nella società civile per raggiungere scopi diversi. Quello che è accaduto all’amministrazione di Parma non deve più accadere. L’ex sindaco del Movimento 5 Stelle, Federico Pizzarotti, ha creato un nuovo partito, Effetto Parma, dopo essere stato eletto con il simbolo e le ideologie del M5S. Noi disapproviamo nel modo più assoluto tale comportamento.

Il M5s ha le sue regole, votate di recente on line, che Beppe ribadisce: «Una democrazia senza regole non è una democrazia, noi abbiamo le nostre regole. Io sono il garante e le faccio rispettare.»
Finchè non ci sarà una legge che obbligherà l’eletto al vincolo di mandato, l’unica nostra arma a disposizione sarà bloccare quelle persone che non condividono in pieno la nostra visione di politica. Non possiamo che ringraziare il lavoro del nostro garante Beppe Grillo che blocca sul nascere qualsiasi cambio di casacca (Genova ne è la dimostrazione).

Facciamo presente che Civati pare voglia costruire un’alleanza che metta assieme il civismo ex grillino con la sinistra liberale. Ha trovato una sponda nel nuovo movimento Effetto Parma.

I consiglieri uscenti del m5s non permetteranno mai che ciò accada a Piacenza.

Mirta Quagliaroli

Andrea Gabbiani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.