Quantcast

Il punto della Lega Pro: volano Giana e Piace. Crisi nera per l’Olbia

In zona play-off confermano l’ottimo momento di forma sia la Giana Erminio (sesto risultato utile consecutivo ) e Piacenza (settima vittoria di fila) che vincono gli scontri diretti con Renate e Como

Più informazioni su

Trentunesima giornata di Lega Pro con l’Alessandria che fortifica il proprio primato ristabilendo a sei i punti di vantaggio sulla Cremonese, fermata a domicilio dal Pontedera.

A Como il Piace conquista la settima vittoria: è record (1-2) COMMENTO e VIDEO

In zona play-off confermano l’ottimo momento di forma sia la Giana Erminio (sesto risultato utile consecutivo ) e Piacenza (settima vittoria di fila) che vincono gli scontri diretti con Renate e Como; importante affermazioni della Viterbese che dopo il terzo cambio in panchina stagionale supera la Lucchese portandosi al nono posto.

Solo un punto al Garilli per il Pro contro Lupa Roma (0-0) COMMENTO e VIDEO

In zona retrocessione pareggi significativi per Pontedera e Lupa Roma, mentre la Carrarese ottiene il secondo successo della gestione Firicano uscendo temporaneamente dai play-out; sempre più in crisi l’Olbia che viene travolto dal Tuttocuoio per l’ottava sconfitta nelle ultime nove partite. Sono 23 le reti realizzate (manca ancora il posticipo Arezzo-Pistoiese), con 17 reti segnate dalle squadre di casa valse ben 5 vittorie (Viterbese, Giana, Alessandria, Tuttocuoio e Carrarese), ed otto reti in trasferta per le affermazioni di Livorno e Piacenza.

LE PARTITE – Dopo tre sconfitte torna alla vittoria la Viterbese del neo-tecnico Puccica che liquida con un netto 2-0 la Lucchese con le reti di Cuffa nel primo tempo e Neglia nella ripresa, per la formazione di Galderisi è la quarta sconfitta in sei gare con i play-off che rimangono a rischio; reti bianche tra Pro Piacenza e Lupa Roma con i rossoneri che vedono interrompersi la serie positiva in casa di cinque vittorie consecutive mentre i laziali tornano a fare punti dopo tre battute di arresto.

Sorprendente pareggio interno della Cremonese che vede imporsi la divisione della posta dal Pontedera: dopo la rete in apertura di Brighenti il pareggio del toscano Corsinelli con i grigiorossi che perdono un’occasione d’oro per rimanere agganciati alla capolista. Per i granata è il terzo pareggio consecutivo.

Quattordicesima vittoria interna per l’Alessandria che grazie alle reti di Bocalon e Celjak mette i sigilli al match contro la Racing Roma, la rete del provvisorio pareggio di D’Attilio non permette ai romani di compiere il miracolo, rimanendo all’ultimo posto della graduatoria.

Netta affermazione per il Tuttocuoio che travolge l’Olbia con un 5-0 (doppietta di Provenzano e reti di Pinzauti, Ferrari e Shekiladze) inguaiando ancor di più la squadra di Tiribocchi all’ottava sconfitta in otto incontri ed ormai in piena zona retrocessione; settima vittoria in trasferta per il Livorno che sbanca il Lungo Bisenzio di Prato grazie alle segnature di Gasbarro, Galli e Luci intervallate da Tavano che accorcia provvisoriamente le distanze per gli uomini di Monaco che tornano provvisoriamente al penultimo posto.

Pronto riscatto della Carrarese che dopo lo stop di Piacenza supera per 2-0 il Siena di Scazzola che non riesca a trovare continuità di rendimento ed incassa l’ottava sconfitta in trasferta stagionale, le reti di Floriano e Rosaia permettono ai marmiferi di agguantare Tuttocuoio ed Olbia al quindicesimo posto; settima vittoria consecutiva per il Piacenza e record stagionale che permette ai biancorossi di rafforzare il sesto posto, Taugourdeu e Nobile rimontano il vantaggio iniziale di Pessina con il lariani che incassano la terza sconfitta stagionale al Sinigaglia.

MARCATORI – Con la rete alla Racing sale in vetta solitaria con 17 reti Riccardo Bocalon dell’Alessandria che stacca il compagno di reparto Pablo Gonzalez. A 15 reti arriva il cremonese Andrea Brighenti con la rete del momentaneo vantaggio sul Pontedera, a 14 arriva Salvatore Bruno della Giana Erminio con la marcatura sul Renate mentre a 13 rimangono Davide Moscardelli dell’Arezzo, Claudio De Sousa della Racing Roma e Massimiliano Pesenti del Pro Piacenza, da notare la doppia cifra raggiunta dal centrocampista piacentino Anthony Taugourdeau e sempre più capocannoniere biancorosso.
 
SPETTATORI – Record di giornata per lo stadio Giuseppe Sinigaglia di Como con 4370 presenze per l’incontro tra i locali ed il Piacenza, seguito dal match del Moccagatta tra Alessandria e Racing con 2874 spettatori e da quello dello Zini dove Cremonese-Pontedera ha visto la presenza di 2665 persone. Minor pubblico per Tuttocuoio-Olbia con 336 spettatori e Pro Piacenza-Lupa con 390 presenze.

PROSSIMO TURNO – Tredicesima giornata di ritorno con i big-match tra Alessandria (1) – Giana (4) e tra Piacenza (6) ed Arezzo (4) mentre in chiave salvezza interessante il derby tra Pontedera (14) e Prato (19); il Pro Piacenza (10) viaggia alla volta di Roma per difendere l’ultimo posto play-off  nella sfida contro la cenerentola Racing.

Giancarlo Tagliaferri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.