Quantcast

Iren, risultato e dividendo in crescita. 1,2 milioni al Comune

Nel 2016 - spiega una nota ufficiale - il Gruppo Iren ha conseguito ricavi pari a 3,2 miliardi di euro (+6,1%) e un margine operativo lordo di 814,2 milioni di euro, in crescita del 20,1% rispetto al 2015 grazie al contributo sia dei business regolati sia di quelli non regolati

Più informazioni su

Iren chiude il 2016 con risultati in forte crescita e un dividendo in aumento del 14% rispetto al 2015.

Il Consiglio di Amministrazione riunitosi quest’oggi a Reggio Emilia ha infatti deliberato una proposta di dividendo pari a 0,0625 euro per azione che per il Comune di Piacenza significa un introito di 1,2 milioni di euro.

Dividendo che, in epoca di tassi zero, offre un significativo rendimento (dividend yield) del 3,8% rispetto al prezzo di chiusura del titolo in Borsa al 15 marzo (1,64 euro per azione), “ponendo Iren – ha commentato il Presidente Paolo Peveraro – tra le società italiane del settore con la migliore politica di remunerazione”.

“Nel 2016 – spiega una nota ufficiale – il Gruppo Iren ha conseguito ricavi pari a 3,2 miliardi di euro (+6,1%) e un margine operativo lordo di 814,2 milioni di euro, in crescita del 20,1% rispetto al 2015 grazie al contributo sia dei business regolati sia di quelli non regolati. A tale risultato hanno contribuito tutte le business unit, a conferma dell’eccellente bilanciamento del portafoglio di business del Gruppo”.

“Particolarmente importante è stata poi la crescita per linee esterne, che sui conti dell’anno vale circa 53 milioni di euro e si riflette principalmente sulla Business Unit Ambiente grazie al consolidamento integrale di TRM (la società che gestisce il termovalorizzatore di Torino). Il contributo dell’attività di consolidamento incorpora anche quello di Atena (la multiutility di Vercelli attiva sia sulla filiera energetica che sui business regolati)”.

Un anno che ha visto Iren protagonista del processo di consolidamento nel settore: “sui territori di riferimento il Gruppo ha continuato a investire per confermare il proprio ruolo di motore dello sviluppo e polo aggregatore destinando alle operazioni di acquisizione (TRM, Atena Vercelli, Gaia, Rei, Recos) circa 120 milioni di euro oltre ai 270 milioni di investimenti destinati alla crescita delle filiere operative”, ha proseguito il Presidente Peveraro.

Tutti gli indicatori operativi segnano una crescita percentuale a doppia cifra con un utile nettopari a 174 milioni di euro, in incremento di oltre il 47%. Completa il quadro la riduzione del rapporto debito netto/Ebitda a 3.0x, un risultato raggiunto in anticipo di 2 anni rispetto ai target di business plan “che garantisce una maggiore flessibilità finanziaria per cogliere eventuali future opzioni di crescita”.

“Risultati economici frutto di scelte strategiche che si sono rivelate corrette e lungimiranti e che si traducono in importanti vantaggi per gli stakeholder. Una società che progredisce mantenendo una forte attenzione ai propri territori anche attraverso il sostegno di iniziative in campo culturale e ambientale e in ambito educativo”, ha concluso Peveraro.

DISAGI NEL RECAPITO DELLE FATTURE DEL GRUPPO IREN – Il Gruppo IREN comunica che – a seguito dei disservizi riscontrati per il tardivo e mancato recapito di bollette e documenti nei comuni di Vigolzone, San Giorgio, Podenzano e Agazzano – si è già intervenuti presso il servizio postale incaricato della consegna segnalando i casi e riservandosi ogni opportuna azione nei confronti dei fornitori.

In merito alla situazione relativa agli avvisi di pagamento TARI, il numero verde IREN 800.922.932 (lunedì-giovedì 8:30-13:00, venerdì 8:30-12:30) è a disposizione dei Cittadini per rispondere a tutte le informazioni sulla fattura e alla richiesta di trasmissione di una copia (tramite mail, fax oppure consegna della medesima presso l’URP del Comune dove sarà possibile ritirarla dal giorno seguente). Infine si comunica che, per agevolare i cittadini, la data di scadenza delle fatture è stata posticipata al 30/4/2017.

Si ricorda anche che gli avvisi di pagamento ordinari relativi al conguaglio delle annualità TARES 2013 e TARI 2014 e 2015 scadono il 18/4/2017 e devono essere pagati utilizzando il Modello F24 allegato alla bolletta.

Per quanto riguarda le fatture su altri servizi (acqua, luce e gas) è possibile contattare il numero verde 800.882.277 (lunedì-venerdì 8 -18 e sabato 8 – 13) per avere tutte le informazioni necessarie e richiederne la trasmissione di una copia della fattura e lo spostamento dei termini di pagamento.

Per tutti i servizi del gruppo, in ogni caso, tramite la app “ClickIren” scaricabile sullo smartphone, è possibile visionare subito le fatture, oltre ad avere accesso alle complete informazioni sulla singola posizione della fornitura. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.