Quantcast

La creatività abita a Piacenza, 4 giovani premiati dalla Regione

Su 10 progetti presentati, 4 sono risultati essere tra i vincitori: "Souvenirs" di Marco Cattivelli, gruppo, classificato al 1°  posto, "Una mano nell'arte", di Valentina Rimondi, classificata al 3° posto, "Imprinting" di Matteo Cappellini, classificato al 7° posto, "Masterbusker" di Iacopo Pelagatti, gruppo, classificato al 15° posto. 

Più informazioni su

La creatività abita a Piacenza. Lo dimostra l’alta partecipazione al bando “Il prodotto della creatività”, promosso da Gaer in collaborazione con la Regione Emilia Romagna.

La nostra provincia è stata la seconda solo a Bologna per numero di partecipanti alla manifestazione. Su 10 progetti presentati, 4 sono risultati essere tra i vincitori: “Souvenirs” di Marco Cattivelli, gruppo, classificato al 1°  posto, “Una mano nell’arte”, di Valentina Rimondi, classificata al 3° posto, “Imprinting” di Matteo Cappellini, classificato al 7° posto, “Masterbusker” di Iacopo Pelagatti, gruppo, classificato al 15° posto. 

I quattro vincitori sono stati presentati in Municipio, dall’assessora alle Politiche Giovanili Giulia Piroli, dal presidente di Gaer e vicesindaco di Ferrara Massimo Maisto nonché, oltre ai premiati, la giovane artista Mati Jhurry – la cui mamma è originaria di Piozzano (dove tuttora vive) e il papà proviene dalle Mauritius – che, insieme alla socia Isabelle Benshimol, è stata selezionata a livello nazionale per l’edizione 2017 della “Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo” di Tirana.

Durante l’estate 2016 è stata sottoscritta fra l’associazione GA/ER (Giovani artisti dell’Emilia Romagna e la Regione Emilia Romagna una convenzione per l’attuazione, nell’ambito del programma regionale “GECO5 (Giovani Evoluti e Consapevoli)”, di iniziative a favore dei giovani creativi del territorio.

Lo sviluppo del progetto di carattere biennale consentirà di completare, le due linee progettuali relative alla formazione (Il mestiere delle arti III) e al rapporto fra creatività e imprenditoria col sostegno delle start up più innovative (Il prodotto della creatività 2). 

Il primo ambito di intervento consiste dunque nella terza edizione del corso regionale di formazione per giovani creativi Il mestiere delle arti. Il corso delinea un modello sperimentale di formazione nell’ambito dell’arte contemporanea, nei settori delle arti visive e applicate, ed è rivolto ad un gruppo selezionato di creativi esordienti dell’Emilia-Romagna. Per progetto “Il mestiere delle arti III” sono state presentate 46 candidature.

Il  secondo progetto prevedeva la realizzazione della seconda edizione de Il prodotto della creatività, percorso che intende supportare la giovane imprenditoria nell’ambito della creatività in Emilia-Romagna, mettere a sistema le principali realtà del territorio che offrono servizi per il settore della creatività, dare forza e sviluppo ai giovani creativi attraverso forme di consulenza amministrativa-gestionale in ambito imprenditoriale, promuovere i loro progetti e prodotti.

Il bando di partecipazione era aperto a tutti i soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti e/o domiciliati anche per ragioni di lavoro e/o studio nella regione Emilia-Romagna intenzionati ad operare nell’ambito delle “produzioni creative” con un’idea innovativa.

Per il progetto “Il prodotto della creatività2” sono pervenute 47 candidature così suddivise tra le varie province: Bologna 14, Piacenza 10, Reggio Emilia 6, Rimini 5, Forlì-Cesena 4, Modena 3, Ravenna 3, Parma 2, Ferrara 0. La distribuzione delle discipline è stata la seguente: Arti applicate 10, Cinema/video 9, Arti visive 8, Musica 5, Spettacolo 5, Artigianato 4, Letteratura 3.

I progetti ammessi al bando “Il prodotto della creatività2” sono stati 16 tra i quali figurano i nostri 4 presentati da ragazzi di Piacenza:
“Souvenirs” di Marco Cattivelli, gruppo, classificato al 1°  posto
“Una mano nell’arte”, di Valentina Rimondi, classificata al 3° posto
“Imprinting” di Matteo Cappellini, classificato al 7° posto
“Masterbusker” di Iacopo Pelagatti, gruppo, classificato al 15° posto

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.