Quantcast

Monticelli, spaccio di eroina e coca nella fabbrica dismessa 

Un intervento scattati in seguito a diverse segnalazioni giunte dalla popolazione, che aveva notato dei movimenti sospetti nella zona di Corte Secca, vicino a degli edifici inutilizzati da diverso tempo.

Spaccio di eroina e cocaina una fabbrica abbandonata di Monticelli d’Ongina (Piacenza), dove i carabinieri della stazione di Cortemaggiore e del nucleo operativo di Fiorenzuola hanno fatto irruzione nella tarda mattinata di mercoledì 29 marzo.

Un intervento scattato in seguito a diverse segnalazioni giunte dalla popolazione, che aveva notato dei movimenti sospetti nella zona di Corte Secca, vicino a degli edifici inutilizzati da diverso tempo.

Il ritrovamento dei militari ha confermato l’attività illecita in corso: all’arrivo delle forze dell’ordine tre uomini sono fuggiti a piedi, facendo perdere le proprie tracce nei campi e abbandonando sul posto 33 grammi di eroina suddivisa in 19 dosi, 3 grammi di cocaina in sei dosi già termosaldate e un tablet, probabilmente utilizzato come merce di scambio (FOTO).

I carabinieri hanno anche fermato una coppia, formata da una 19enne e da un 21enne di Lugagnano, che avevano acquistato poco prima un grammi di eroina. I due giovani sono stati segnalati come assuntori e lo stupefacente sequestrato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.