Oltre 32mila visitatori per Seminat, Apimell e Buon Vivere foto

Un successo che premia un lavoro costante della segreteria organizzativa e che si giova della crescita esponenziale di Apimell, punto di riferimento europeo per l’apicoltura

Più informazioni su

Si è chiusa come è iniziata la grande kermesse fieristica che raggruppava Seminat, Apimell e Buon Vivere.

Affollati al limite della capienza i padiglioni di Piacenza Expo: le biglietterie hanno registrato numeri importanti con 32.000 visitatori. Un successo che premia un lavoro costante della segreteria organizzativa e che si giova della crescita esponenziale di Apimell, punto di riferimento europeo per l’apicoltura.

Quest’anno la mostra ha ospitato anche Beecome, il congresso internazionale degli apicoltori professionisti che hanno trovato a Piacenza la sede ideale per qualificare ulteriormente la loro iniziativa. Soddisfatti anche gli agricoltori e distributori sudafricani che hanno avuto la possibilità di incontrare le aziende emiliane che esponevano in mostra.

L’incoming, organizzato da Piacenza Expo, si è giovato del contributo regionale legato alle misure di internazionalizzazione per le imprese. Molto entusiastici i commenti degli apicoltori sudafricani anche per le bellezze storiche che hanno potuto ammirare nel “dopo fiera” in centro a Piacenza.

Seminat ha presentato la consueta cornice verde con molte iniziative collaterali per conoscere i segreti della cura delle piante e del giardino. Particolarmente apprezzati dal grande pubblico gli allestimenti dei giardini campione che quest’anno delimitavano il perimetro iniziale del padiglione principale.

Buon Vivere ha vissuto, nella giornata di chiusura, il suo momento di promozione territoriale locale con le varie iniziative a cura di Coldiretti, Confcooperative e Consorzio Salumi piacentini. Un grande mercato con offerte tipiche da tutta la penisola: un ricca oasi di sapori e colori condita da showcooking, presentazioni e degustazioni queste ultime gestite in maniera impeccabile dal Campus Raineri Marcora da sempre coinvolto in questa manifestazione.

Apimell non si ferma qui ma raddoppia proponendo per il 28 e 29 Ottobre un’edizione speciale in abbinata con il ritorno di Forestalia, evento dedicato alle attività forestali: una fiera di richiamo non solo per l’appennino piacentino ma per tutto il nord Italia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.