Quantcast

Parcheggi, Girometta (FI): “Permessi speciali per gli artigiani al lavoro”

"Potrebbero essere - scrive in un'interrogazione al Comune - dei permessi temporanei di sosta, anche a pagamento, per poter posteggiare, anche in divieto, senza arrecare disagio"

Più informazioni su

Un “permesso speciale” agli artigiani, che devono effettuare manutenzioni o altri lavori in centro storico per un tempo limitato, per poter posteggiare nelle immediate vicinanze del luogo di lavoro.

Lo chiede con un’interrogazione Maria Lucia Girometta, capogruppo Forza Italia in consiglio comunale.

“Gli artigiani che si trovano a lavorare temporaneamente in centro storico – spiega – hanno la necessità di parcheggiare il più vicino possibile all’abitazione che richiede il servizio, vista la strumentazione di cui necessitano. In Via sant’Antonino, P.le Plebiscito, via Felice Frasi, via Sopramuro, via Garibaldi, via San Giovanni, via Genocchi e in tantissime altre vie del centro non ci sono posti per la sosta consentita e i pochissimi posti sono quasi sempre occupati”.

“Quando un abitante del centro chiama un artigiano per manutenzioni ordinarie o straordinarie (a volte l’intervento puo’ richiedere ore), il medesimo deve avere il mezzo con tutti gli attrezzi nelle vicinanze e quasi sempre è costretto a parcheggiare in divieto”. “Sarebbe auspicabile, almeno per gli artigiani, – prosegue – che si cercasse un qualche soluzione che, pur non impattando sulla sicurezza stradale, desse loro la possibilità di lavorare ed agli abitanti del centro di poter programmare le manutenzioni senza patemi d’animo”.

“Potrebbero essere – propone Girometta – dei permessi temporanei di sosta, anche a pagamento, per poter posteggiare, anche in divieto, senza arrecare disagio”.

“Il paradosso è che di fatto via san Donnino, P.le Plebiscito, Piazza Cavalli, di sera e di notte sono completamente intasate di auto senza che nessuno si sogni di sanzionare alcuno, mentre se alle 8.30 arriva l’idraulico e parcheggia in via san Donnino dieci minuti più tardi si trova multato”. 

“Ovviamente – conclude – per gli interventi di ristrutturazione completa o importante viene richiesto permesso di occupazione suolo pubblico, ma la stragrande maggioranza degli interventi degli artigiani è per episodi sporadici e limitati nel tempo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.