Le Rubriche di PiacenzaSera - Rotary

Rotary Informa: Al Rotary Piacenza Farnese conversazione di Francesco Danelli foto

Continua la collaborazione tra i club Rotary di Piacenza e PiacenzaSera.it

Più informazioni su

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

 

IL BLOG

 

  • Piacenza

  • Fiorenzuola d’Arda

  • Piacenza Farnese

  • Valtidone

  • Valli Nure e Trebbia

  • S.Antonino

– Cortemaggiore Pallavicino

Rotaract Piacenza
Rotaract Fiorenzuola

Al Rotary Piacenza Farnese conversazione del socio Francesco Danelli

Invitato dalla Presidente del Rotary Piacenza Farnese, Donatella Pigozzi, il socio di recente acquisizione Francesco Danelli – Amministratore MSR, Mystery Shopping Research –  ha presentato il suo profilo professionale attraverso una brillante conversazione nel corso del settimanale meeting rotariano.

… Se in un negozio vi capitasse di vedere un cliente che fa impazzire il commesso con domande, prove, richieste di informazioni, salvo poi andarsene senza comprare nulla, è possibile che vi siate imbattuti in un Cliente Misterioso, altrimenti conosciuto (o meglio non-conosciuto) come Mystery Shopper o anche Auditor in Incognito.

Il Cliente Misterioso è stato selezionato e allenato per sembrare un cliente qualunque ma deve invece verificare che il negozio (o il ristorante o l’albergo …) offra ai clienti il servizio nei modi corretti, quelli cioè che la casa madre vuole vedere applicati nei confronti dei propri clienti “veri”.

Il Cliente Misterioso verificherà quindi lo stato del negozio (ordine e pulizia), l’accoglienza del personale (sorriso, modi di fare, attitudine ad assecondare i desideri dei clienti), la loro competenza (conoscono i prodotti che vendono?), la loro capacità commerciale (sanno vendere e superare le eventuali obiezioni del cliente?) e tutti quegli aspetti che la casa madre vuole che vengano monitorati.

I Mystery non si limitano a verificare i negozi di una catena o fingere di comperare un auto da un concessionario o di aver bisogno di un prestito bancario, ma possono spuntare anche sui treni, sulle navi da crociera; possono chiamare i call center o fingere di aver bisogno di una assicurazione on line e possono persino farsi ricoverare in un pronto soccorso o un ospedale per controllarne il livello di servizio.

Se siete un commesso o una persona a contatto con il pubblico, non saprete mai chi sono, ma se avete servito male un cliente potreste pagarla cara.

La locandina

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.