Quantcast

25 aprile tra musica, stand e memoria: la FOTO cronaca foto

Giornata ricca d'iniziative a Piacenza per festeggiare il 72esimo anniversario della Liberazione, oltre alla cerimonia istituzionale del mattino in Piazza Cavalli

Più informazioni su

Giornata ricca d’iniziative a Piacenza per festeggiare il 72esimo anniversario della Liberazione, oltre alla cerimonia istituzionale del mattino in Piazza Cavalli.

Nel pomeriggio, alle 15, sempre all’ombra di Palazzo Gotico presentazione da parte dell’Isrec dell’applicazione “ResistenzamAPPe”, guida tecnologica ai luoghi simbolo della lotta per la Liberazione in città, e camminata tra i cippi della memoria, aperta a tutti e coordinata da Spi Cgil e associazione Nuovi Viaggiatori Cisl, con ritorno in piazza Cavalli.

Per tutto il pomeriggio aperta la libreria e gli stand con oggetti e costumi d’epoca, con l’animazione fotografica a cura di Serena Groppelli e l’esposizione di scatti d’autore. Musica della tradizione con il dj Gigi Proiettile – Santa Fabbrica.

Protagonisti anche gli alunni della 3° E della scuola media di Rivergaro, le classi 2°D e 2°F del liceo Cassinari, che hanno illustrato le attività svolte sul tema della Resistenza, tra fotografie e graphic novel, prima del dialogo tra Iara Meloni di Anpi e la Rete “Se non ora quando” di Piacenza, su “Donne nella Resistenza, donne resistenti”.

Spazio poi alla musica con i canti sociali, del lavoro e della Resistenza affidati a Erica Opizzi e Antonio Amodeo, quindi il monologo di Pino Spiaggi  da “I du ombar” di Egidio Carella (ore 18.15); ad accompagnare la cena con taglieri freddi della tradizione piacentina la musica dei Cani della Biscia.

Alle 21, musica popolare e danze su pista da ballo con l’Usignolo, a cura di Anpi Piacenza e con il sostegno di Abicoop, Confcooperative, Coop Eridania, Coop San Martino e Coopselios.

Immancabile, al di là delle iniziative in piazza Cavalli, il consueto appuntamento con il Trofeo ciclistico Santa Franca organizzato dal Gruppo sportivo Cav. Franco Zeppi, giunto alla 20° edizione, che ha visto i partecipanti raggiungere il passo dei Guselli, a Morfasso, dove sono stati commemorati i partigiani caduti prima del ritorno poi tornare in piazza Paolo VI, alla Farnesiana, per la premiazione.

Le iniziative dei prossimi giorni

giovedì 27 aprile
ore 17 – sala della Chiesa di San Pietro – Via Carducci
Presentazione del volumetto Don Giuseppe Borea, Martire della Resistenza 
cappellano partigiano fucilato dai nazifacsiti il 9 febbraio 1945. sarà presente l’autrice Lucia Romiti
A cura di ANPC e il Nuovo Giornale, Piacenza

– ore 18 – Chiesa di San Pietro – via Carducci
Santa Messa, celebrata dal parroco don Ezio Molinari, a suffragio di Don Giuseppe Borea, dell’avv. Francesco Daveri, di Don Giuseppe Beotti, del prof. Giuseppe Berti, di Nato Ziliani e di tutti gli amici che si sono battuti per la libertà e la democrazia.
A cura di ANPC Piacenza

venerdì 28 aprile 
Giorno della Liberazione della città di Piacenza
ore 10.30: partenza dal monumento alla Resistenza – Stradone Farnese
Omaggio ai cippi dei caduti e alle tombe dei partigiani
con la partecipazione di alcune classi di scuole medie. Sarà garantito il servizio bus. 
A cura di Anpi Piacenza

ore 16 – Biblioteca Passerini Landi, salone monumentale, via Carducci
Stampa clandestina. Banca dati sui periodici della Resistenza.
Presentazione dI Claudio Silingardi, direttore Istituto Nazionale Ferruccio Parri.
Dieci proposte per far riflettere le nuove generazioni, Carla Antonini. A cura di Isrec Piacenza

– ore 21 Chiesa di San Savino – Via Alberoni, 35
Concerto dedicato ai caduti piacentini della lotta di Lberazione
Coro degli allievi del Conservatorio musicale G. Nicolini, con la direzione del Maestro Giorgio Ubaldi.
A cura di ANPI Piacenza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.