Quantcast

Al via l’attività giovanile al velodromo di Fiorenzuola. Dal 6 luglio la Sei Giorni

I ragazzi delle società ciclistiche della provincia di Piacenza e di quelle limitrofe potranno accedere all’impianto per gli allenamenti coordinati da Andrea Rampini, direttore tecnico del Velodromo

Più informazioni su

Al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) riparte martedì 4 aprile l’attività giovanile: i ragazzi delle società ciclistiche della provincia di Piacenza e di quelle limitrofe potranno accedere all’impianto per gli allenamenti coordinati da Andrea Rampini, direttore tecnico del Velodromo.

La pista sarà aperta per gli allenamenti nelle giornate di martedì e venerdì, dalle 15.30 alle 19.

Nella stagione scorsa sono stati poco meno di un centinaio i giovani ciclisti (dalla categoria Esordienti alla Juniores, uomini e donne) che si sono iscritti al Velodromo di Fiorenzuola per praticare l’attività su pista nell’impianto inaugurato nel 1929 e nel quale, ancora oggi, si disputano manifestazioni internazionali.

Questo 2017 poi è un anno speciale: dal 6 all’11 luglio infatti si svolgerà la ventesima edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, gara di Classe 1 Uci che da vent’anni richiama a Fiorenzuola i migliori pistard del panorama mondiale e che verrà presentata nella serata del 4 maggio al Teatro “Giuseppe Verdi” di Fiorenzuola.

“Domani riparte l’attività giovanile e si apre una stagione particolarmente importante – spiega Gaetano Rizzuto, presidente dell’Asd Velodromo di Fiorenzuola -, perché in estate celebreremo il ventesimo compleanno della 6 Giorni delle Rose Internazionale, nostro fiore all’occhiello. Da domani accoglieremo ragazzi e ragazze con l’obiettivo di farli appassionare a questa disciplina e consentire loro di praticarla in sicurezza: siamo convinti che per loro sia un ulteriore stimolo poter pedalare in un impianto che ospita, anno dopo anno, campioni mondiali e olimpici”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.