Quantcast

Assoluti di nuoto: bronzo (e personale) per Carini nei 100 farfalla

Straordinaria impresa per il portacolori della Vittorino, che nella finale dei 100 farfalla ha conquistato una meritata medaglia di bronzo, ulteriormente impreziosita da un eccellente riscontro cronometrico

Più informazioni su

Prima medaglia per la Vittorino da Feltre ai Campionati Italiani assoluti di nuoto, iniziati martedì a Riccione dove proseguiranno fino a sabato 8 aprile.

Il digiuno di podi registrato nella prima giornata di gare, infatti, è stato spezzato dalla straordinaria impresa compiuta da Giacomo Carini, che nella finale dei 100 farfalla ha conquistato una meritata medaglia di bronzo, ulteriormente impreziosita da un eccellente riscontro cronometrico.

Carini, qualificatosi ai tricolori con il quinto miglior tempo (53”,11) fatto segnare nel corso della stagione, è sceso in vasca in mattinata nelle batterie di qualifica terminando le proprie fatiche con il secondo miglior tempo: uno strepitoso 52”,54 che oltre a limare di 57 centesimi di secondo il suo personale è servito anche a qualificarlo per la finale.

Nell’atto conclusivo della gara, determinante per l’assegnazione del titolo tricolore e delle medaglie, Carini ha disputato un’entusiasmante prova in rimonta: dopo aver virato ai 50 metri in quinta posizione con un parziale di 24”,62, il nuotatore piacentino, tesserato anche per le Fiamme Gialle, ha progressivamente aumentato il ritmo facendo segnare il miglior parziale negli ultimi cinquanta metri e terminando la gara al terzo posto con un crono di 52”,29.

Per Giacomo Carini, quindi, una meritata medaglia di bronzo, ma anche la soddisfazione di aver ulteriormente migliorato il proprio personale e di aver fatto segnare il nuovo record italiano della categoria Cadetti (il precedente, 52”,35, era stato firmato da Tommaso Romani e resisteva dal 2009).

Bronzo conquistato ma anche un bronzo sfiorato. Dopo essere salito sul terzo gradino del podio nei 100 farfalla, infatti, Giacomo Carini è sceso in vasca nella staffetta 4 x 200 stile libero con i compagni di squadra delle Fiamme Gialle, Stefano Di Cola, Francesco Gavazzi e Alessandro Bori: quarto posto finale ad un secondo e quattro decimi dal bronzo e cronometro fermo sul tempo di 7’23”,20, nuovo record italiano della categoria Cadetti.

“Giacomo – commenta il responsabile tecnico biancorosso Gianni Ponzanibbio – ha dimostrato ancora una volta di essere davvero un grande campione. Ha migliorato per ben due volte, nella stessa giornata, il proprio primato personale dei 100 farfalla, stabilendo anche il record della categoria Cadetti e mancando per soli tre decimi di secondo la qualificazione ai Campionati Mondiali, in programma a luglio a Budapest. La vera specialità di Carini sono i 200 metri farfalla, di cui detiene il titolo ed il record italiano; nei 100 metri, in passato, aveva vinto alcune medaglie agli Italiani giovanili, ma questo straordinario risultato dimostra la sua poliedricità e la sua capacità di migliorarsi continuamente”.

Giovedì, per la terza giornata di gare, scenderanno in vasca ancora Giacomo Carini nei 50 farfalla, Camilla Tinelli e Alessia Bianchi nei 200 dorso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.